Giugno 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

salute. Quali sono gli effetti della turbolenza atmosferica sul corpo?

salute.  Quali sono gli effetti della turbolenza atmosferica sul corpo?

Martedì 21 maggio, un volo della Singapore Airlines che collegava Singapore a Londra è stato dirottato su Bangkok dopo aver subito una grave turbolenza. Il bilancio è pesante.

Un uomo britannico di 73 anni è morto e mercoledì 20 persone rimangono in terapia intensiva, la maggior parte delle quali vittime di trauma cranico. L’aereo trasportava 211 passeggeri e 18 membri dell’equipaggio.

Secondo i dati di volo, l’aereo ha tremato a causa di una forte turbolenza. La compagnia conferma che l’aereo ha subito una forte ed improvvisa turbolenza mentre sorvolava la Birmania, ad un’altitudine di 11.000 metri, 10 ore dopo il decollo.

L’aereo tremò violentemente da cima a fondo e precipitò in tre minuti a un’altitudine di 1.900 metri. “All’improvviso l’aereo ha iniziato a inclinarsi e si è sentita una vibrazione, quindi ho iniziato a prepararmi per quello che stava succedendo, e all’improvviso si è verificato un atterraggio molto violento. Tutti quelli che erano seduti e non indossavano la cintura di sicurezza sono stati immediatamente lanciati sul soffitto.”Lo ha spiegato all’agenzia di stampa Reuters un passeggero a bordo dell’aereo.

Cosa causa il disturbo?

La turbolenza è un movimento d’aria instabile, causato da flussi d’aria calda o fredda e da cambiamenti nella velocità e nella direzione dei venti o delle raffiche. Possiamo distinguere quattro tipologie di disturbi:

  • Minore: Piccoli cambiamenti casuali nell’indirizzo, da impercettibili a trascurabili;
  • Moderato: maggiori cambiamenti nella testa con sensazione di tremore;
  • Grave: improvvisi cambiamenti di elevazione.
  • Estremo: perdita completa del controllo del dispositivo.

Quali sono le conseguenze in cabina?

Per quanto riguarda i passeggeri di un volo Singapore Airlines, la turbolenza può espellere le persone e causare fratture e traumi. Il modo migliore per evitare infortuni? Tieni la cintura di sicurezza allacciata per tutto il viaggio.

READ  L'uso dell'aspirina come prevenzione è messo in dubbio

Altrimenti? “In condizioni di grave turbolenza, il movimento verticale dell’aereo può superare la forza di gravità.” Lo ha detto al New York Times il dottor Paul Williams, professore di scienze dell’atmosfera all’Università di Reading in Inghilterra. “Ciò significa che se non indossi la cintura di sicurezza, diventerai un proiettile, verrai lanciato e ti alzerai dal tuo posto.”

Un fenomeno spiegato dal blog peuavion.fr: Una perturbazione di poche decine di centimetri verso l’alto può provocare una sensazione di caduta molto maggiore: il nostro corpo ci sta mentendo. In un’auto, se colpisci un dosso di 20 cm a 100 km/h, probabilmente finirai per sbattere contro il tetto. Immaginiamo quindi questo stesso dosso di 20 cm ma preso a 800 km/h: potrebbe far cadere i passeggeri.

Cervello confuso

Per quanto riguarda i disturbi meno gravi, possono confondere notevolmente i viaggiatori. In un articolo pubblicato sul sito The Conversation, Adam Taylor, professore e direttore del Clinical Anatomy Learning Center dell’Università di Lancaster (Inghilterra), descrive cosa accade nel corpo durante il disturbo.

Secondo lui l’orecchio interno non può più funzionare normalmente, il che è causa di disorientamento spaziale. “Tutti questi dispositivi (situati nell’orecchio interno, ndr) utilizzano cellule ciliate microscopiche in un fluido specializzato chiamato endolinfa che circola con la testa per creare la sensazione di movimento. Quando un aereo incontra una turbolenza, questo fluido si muove, ma in modo imprevedibile. Ci vuole circa un decimo di venti secondi affinché il fluido riaggiusti la sua posizione, mentre il cervello fatica a capire cosa sta succedendo. L’esperto descrive. Quando l’aereo incontra una turbolenza aerea, il sistema di equilibrio non riesce a distinguere il movimento dell’aereo da quello della testa, quindi il cervello interpreta il movimento dell’aereo come il movimento della testa o del corpo. “Ma questo non corrisponde alle informazioni visive in arrivo, causando confusione sensoriale.”

READ  Ecco perché la catena himalayana è così alta

In aereo, infatti, la nostra vista colpisce la parte posteriore del poggiatesta; Tuttavia, la vista è lo strumento sensoriale principale per determinare la posizione di una persona nello spazio. L’orecchio interno diventa il messaggio sensoriale dominante nel cervello ed è completamente fuori sincronia con la vista. un risultato ? Cinetosi, che provoca vertigini, sudorazione e sintomi gastrointestinali.

Come mitigare gli effetti dei disordini?

Adam Taylor sottolinea che sedersi su un sedile rivolto verso la parte anteriore dell’aereo o sopra l’ala può ridurre gli effetti della turbolenza. La capacità di guardare fuori dalla finestra aiuta anche il cervello a comprendere la sua reale situazione grazie alle informazioni visive.

Si consiglia inoltre di concentrarsi sulla respirazione e di non bere alcolici. Secondo lui alcuni farmaci possono aiutare.

Adam Taylor descrive anche un aumento della frequenza cardiaca, che in realtà è più alta che sulla Terra a causa della diminuzione della saturazione di ossigeno.

Una spiegazione che potrebbe spiegare la morte del passeggero britannico, apparentemente dovuta ad un infarto, secondo diversi media.

Fonti: peuravion.fr, The Conversation, The New York Times