Giugno 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Roma si aspetta una vittoria italiana | Pressione su Jannik Shinner

Roma si aspetta una vittoria italiana |  Pressione su Jannik Shinner

(Roma) Jannik Sinner porta sulle spalle il peso della speranza del tennis italiano: a Roma, spinto dal suo pubblico, ritroverà il suo slancio dopo una pausa verso il Roland-Carros (28 maggio-11 giugno). alla malattia.


“La pressione c’è, ma è sempre positiva, con persone che mi vogliono bene e mi spingono nei momenti difficili”, ha ammesso il 21enne numero 8 del mondo prima di entrare nella corsa di giovedì al numero 2.e round contro l’australiano Thanasi Kokkinakis (104e)

“Il comune è una carta da gioco, bisogna essere furbi e saperlo usare. Ho suonato in tutto il mondo e il pubblico italiano è molto diverso! Quando entro qui, a Pietrangeli centrale o corta, è davvero unico”, descrive l’italiano dai capelli rossi e la faccia da bambino, quarto di finale l’anno scorso in riva al Tevere.

Testimonianza del suo cambio di status in Italia: La conferenza stampa di presentazione si è tenuta nella cornice più elegante del Salone Federale, nella consueta sala, priva di finestre, adiacente al campo centrale ma affacciata sul Foro Italico, lo stadio dove si è svolto il torneo sarà tenuto. .

Nonostante la sua età, Sinner sa che ci si aspetta già molto da lui dopo un buon inizio di stagione che lo ha portato almeno ai quarti di finale in sette delle sue otto partite. Al Masters 1000, la massima divisione dopo gli Slam, ha raggiunto la finale a Miami e le semifinali a Indian Wells e Monte-Carlo, oltre al suo settimo titolo in carriera a Montpellier (ATP 250).

La Roma aspettava da quasi mezzo secolo un vincitore italiano, e nel 1976 Adriano Panatta. Ad alcuni piace vedere Sinner come colui che può chiudere questa lunga parentesi.

READ  Trova il T7400 SBC del produttore italiano ETRUSCO - tutti i test

Non preoccupato per Djokovic

“Rappresenta un’enorme opportunità, come il nostro tennis non ha mai conosciuto nella sua storia, così forte e così giovane”, ha detto all’AFP il presidente della Federazione italiana Angelo Pinacchi, riconoscendo l’importanza della star dello sport e “attirando il pubblico e la sua capacità” di ” sponsor” attorno al pallone giallo in Italia. .

“Vediamo… non voglio confrontarmi troppo, molte persone hanno fatto grandi cose prima di me e c’è molto lavoro da fare per raggiungere questo tipo di obiettivi”, ha detto cautamente Sinner quando gli è stato chiesto delle sue possibilità. di successo. Vittoria a Roma.

“Mi sono allenato bene e mi sento bene”, aggiunge, dopo essere uscito dai quarti di finale a Barcellona a fine aprile e poi ritirato dal torneo di Madrid.

L’uomo, che “non ha più paura” di poter vincere i grandi tornei, ha ripreso i suoi segni sulla terra battuta questa settimana allenandosi con Novak Djokovic, campione in carica e favorito per la settima corona romana. Gomito.

Sinner, invece, non è troppo preoccupato per il serbo: “Era bravo in campo. L’allenamento è sempre diverso da una partita, ma “Nole” ha un’esperienza unica. Anche se in passato ha avuto difficoltà, ha sempre saputo orientarsi Roma, anche quest’anno sarà pronto per il Roland-Carros (28 maggio-11 giugno)”, dice l’italiano.

Con Djokovic, Sinner condivide un altro interesse comune: il Milan. Se è stato un po’ “deluso” dalla sconfitta dei rossoneri mercoledì nella semifinale d’andata di Champions League contro l’Inter (2-0), l’azzurro “ci crede ancora”: “Possiamo vincere” in vantaggio di due inning… “