Marzo 3, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Rendere omaggio o pompare soldi? Le prime immagini del film su questo cantante defunto lasciano il pubblico confuso.

Rendere omaggio o pompare soldi?  Le prime immagini del film su questo cantante defunto lasciano il pubblico confuso.

Cultura delle notizie Rendere omaggio o pompare soldi? Le prime immagini del film su questo cantante defunto lasciano il pubblico confuso.

condivisione :


Molti fan pensano che questo film sul defunto cantante non sia necessario, mentre altri pensano che sia un grande tributo. In altre parole, questo lungometraggio non è ancora uscito nelle sale, ma sta già suscitando forti reazioni.

Al giorno d'oggi non è più raro vedere film biografici apparire nelle sale cinematografiche. È un modo per scoprire la vita di un personaggio famoso da una prospettiva nuova e, soprattutto, per rendergli un commovente omaggio.. Possiamo citare in particolare Elvis che è nato nel 2022 e che ha permesso al suo attore principale Austin Butler di ricevere un Golden Globe. Questo tipo di lungometraggi mira anche a far conoscere alle generazioni più giovani una star morta molto prima della sua nascita.

Tuttavia, il tema dell'autobiografia nel cinema è talvolta controverso. Alcuni, infatti, si chiedono se sia davvero necessario sfruttare la vita di una persona a scopo di lucro.. Quando la causa è nobile la questione non si pone, ma quando si tratta di un personaggio che ha sofferto per l’esposizione mediatica il dibattito si rinnova. È il caso del film che segue la vita della cantante Amy Winehouse, di cui ieri è stato diffuso il primo trailer.

Leggi anche:


La biografia di Amy Winehouse è davvero controversa

Intitolato Back To Black, questo film descrive la vita della cantante britannica Amy Winehouse che ha perso la vita nel 2011 all'età di 27 anni. Questo lungometraggio vede protagonista l'attrice Marissa Abella nel ruolo dell'artista. Anche se le prime immagini sembrano evidenziare gli aspetti più salienti della vita di questa celebrità, in molti non vedono di buon occhio l'idea di produrre un lungometraggio su di lui.. Per una buona ragione, Amy Winehouse ha lottato a lungo con l'esposizione mediatica, tanto quanto i suoi problemi personali come i problemi di dipendenza e la sua vita amorosa. I suoi fan sanno che voleva essere famosa solo per la sua voce e il suo talento, ma non per la sua immagine e i suoi fallimenti. Perché questo film è già argomento di discussione online.

READ  Niente selfie per Clara Luciani? Il cantante spiega!

“È molto triste vedere che anche dopo la morte, i media continuano a sfruttare Amy” oppure “Sembra terribile. È un brutto costume e Amy merita di meglio”, si legge sui social network. Tuttavia, alcuni sembrano convinti le prime foto Crede che questo potrebbe essere un giusto tributo al cantante.. Ad ogni modo, questo film sarà disponibile nelle sale il 24 aprile, se vuoi guardarlo.