Agro Nocerino Cronaca EVIDENZA welfare

Reddito di Cittadinanza: percettori impiegati in progetti utili alla collettività

Reddito di Cittadinanza

Reddito di Cittadinanza e progetti utili alla collettività. I percettori saranno obbligati a svolgere lavori di pubblica utilità

Una riunione operativa per discutere dell’impiego dei percettori di Reddito di Cittadinanza in lavori di pubblica utilità. Con l’obbligo dunque di attenersi ai servizi assegnati, lavorando per 8 o 16 ore settimanali.

Si è tenuta questa mattina, nell’aula consiliare del Comune di Nocera Inferiore. Il responsabile dell’Ufficio di Piano, Renato Sampogna, ha introdotto il tema dei Puc, Progetti Utili alla Collettività.

Alla riunione hanno partecipato gli operatori dei servizi sociali dell’ Ambito S01-1, incaricati della gestione dei progetti e dell’ attribuzione degli stessi ai percettori di rdc.

I progetti finora attivati sono 37, relativi a vari enti: coinvolgeranno 300 dei 450 soggetti percettori del bonus, individuati dalle Politiche Sociali. I beneficiari dovranno quindi obbligatoriamente svolgere lavori di pubblica utilità per 8 o 16 ore settimanali. L’assegnazione ai singoli enti sarà valutata in base alle competenze personali, valutate dal personale dei Servizi Sociali.

Diverse dunque le attività di pubblica utilità: manutenzione del verde pubblico, vigilanza presso gli istituti scolastici, servizi di archivio e supporto informatico presso i Comuni, le scuole e la Procura. I progetti partiranno entro la fine del mese di gennaio.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi