Ottobre 1, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ratko Mladic è stato ricoverato all’ospedale dell’Aia, in “cattive condizioni di salute”, secondo suo figlio

In una breve intervista telefonica all’Afp a Belgrado, Darko Mladic ha confermato la sua dichiarazione alla stampa locale secondo cui l’ex generale indebolito era ricoverato in ospedale da una settimana, prima in un ospedale civile dell’Aia, e da giovedì nella prigione del Meccanismo. per i tribunali penali internazionali (MTPI).

“E’ in cattive condizioni di salute. Un’équipe di medici è pronta qui (in Serbia, ndr) per andarlo a trovare, ma non sappiamo ancora se gli sarà permesso. Chiederemo il permesso di visitarlo davanti a quei medici, Mladic ha detto all’Afp.

In contatto con l’Agence France-Presse dell’Aia, i servizi del ministero hanno indicato di non poter “commentare lo stato di salute dei detenuti perché queste informazioni sono riservate”.

Il MICT ha confermato nel giugno 2021 l’ergastolo di Ratko Mladic, per genocidio, crimini contro l’umanità e crimini di guerra commessi durante il conflitto intercomunale in Bosnia dal 1992 al 1995.

In particolare, è stato condannato per genocidio per il suo ruolo nel massacro di Srebrenica (Est), in cui circa 8.000 uomini e adolescenti musulmani sono stati uccisi nel luglio 1995 dalle forze serbo-bosniache.

La sua età esatta è stata dibattuta, essendo 79 o 80, sostenendo che era nato il 12 marzo 1943 mentre l’MTPI lo sosteneva il 12 marzo 1942.

Darko Mladic ha detto a diversi media in Serbia e Bosnia che suo padre soffre di “polmonite, accumulo di liquidi nei polmoni e insufficienza cardiaca”.

“Non conosciamo le cause dell’insufficienza cardiaca e se Ratko ha avuto un lieve infarto. Non abbiamo ricevuto i risultati dei test”, ha detto al quotidiano serbo Novosti.

Secondo la stessa fonte, Mladic ha contratto il Covid all’inizio di agosto, ma “senza sintomi gravi”.

READ  Terza possibile bomba meteorologica in un mese

Darko Mladic afferma che la salute di suo padre è “significativamente peggiorata” da maggio.

“Si trova in una situazione difficile e mi sembra che la sua vita sia in pericolo. Non può lavorare in modo indipendente e ha bisogno di una badante”, ha detto.

Ratko Mladic è stato in passato vittima di diversi ictus transitori che hanno causato il deterioramento del suo sistema nervoso, secondo esperti medici russi citati nel 2016 durante un processo a sua difesa.