Luglio 25, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Quando Olivier Giroud deve mettersi i guanti per salvare il Milan da una partita pazzesca: “Quella parata l’ho fatta per Mike” (Video)

Quando Olivier Giroud deve mettersi i guanti per salvare il Milan da una partita pazzesca: “Quella parata l’ho fatta per Mike” (Video)

Il Milan è di nuovo in testa al campionato italiano, grazie agli errori dell’Inter contro il Bologna e Alexis Saelmakers (2-2). Ma grazie anche e soprattutto a questa vittoria di Genova (0-1) strappata e poi salvata per un piccolo miracolo dalle mani di… Olivier Giroud.

Stiamo giocando all’87esimo minuto di una partita abbastanza forte, ma le possibilità sono scarse. È in questo momento che inizia davvero il duello. Prima con questa posizione di Musa, che Pulisic controlla e gira perfettamente (0-1). Il controllo del VAR, durato più di due minuti per analizzare un eventuale fallo di mano, non ha cambiato nulla. Più frustrante invece la situazione in casa Genoa, dove Imp Kone de Winter ha giocato come terzino destro fino all’inizio dei tempi di recupero.

Poi arriva, al 96′, un lancio lungo pericoloso per i locali che Mike Maignan deve respingere in due tempi in una scena caotica con due giocatori del Genoa a terra. Tuttavia, il Video Assistant Referee è intervenuto nuovamente, questa volta per escludere il portiere francese, che ha commesso un errore nel respingere la palla per la prima volta con i pugni. Il problema: Stefano Pioli ha già fatto i suoi cinque cambi…

Così è stato Olivier Giroud a indossare i guanti e la maglia di Maignan nei minuti finali. “Ero il più grande quindi mi sono diretto verso l’obiettivoLo ha detto a DAZN dopo la partita. “Quando ero un bambino, mi piaceva andare per Target.”

Pochi istanti dopo, ha visto il calcio di punizione di un avversario colpire la traversa. Poi, dopo una serie di attacchi del Genoa che premevano per raggiungere il pareggio, lo stesso attaccante francese è stato costretto a intervenire uscendo sui piedi di Puskas e poi di Gudmundsson, al 13′ di recupero, così il Milan ne è uscito miracolosamente celebrando il loro eroe. .

READ  Ciclismo. Giro del Belgio - Itinerario, Profili, Preferiti... Giro della Basilese Belga N° 93

“Ho pensato che dovevo andare a prendere la palla, ho trovato il coraggio e sono andato a prenderla. Non pensavo che avrei provato questo tipo di emozione, ma è molto importante parare questa cosa.Giroud, tornato in serata per concludere questa serata pazzesca, ha esultato in un videoclip che ha pubblicato sui social del club. “Ehi tifosi del Milan, sono Mike che vi parlaPer prima cosa, sogghignò. No, sono Ollie. Sono molto felice e orgoglioso di questo spirito di squadra. Ho fatto questa sosta per Mike e i nostri fan.