Luglio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

psicologia. Perché scegliamo la stessa professione dei nostri genitori?

psicologia.  Perché scegliamo la stessa professione dei nostri genitori?

Perché alcuni giovani seguono lo stesso percorso professionale di uno dei loro genitori?

Michele Larar : È del tutto naturale per un bambino, quando i suoi rapporti con i genitori sono armoniosi, idealizzarli. I bambini piccoli sono molto orgogliosi di voler essere come papà, soprattutto per i maschi, e come mamma, soprattutto per le femmine. Si nutrono dei gusti dei loro genitori.

Un genitore appassionato di una materia porterà quella passione in vita nel proprio figlio, che avrà quindi tutte le opportunità di sviluppare lo stesso gusto o addirittura le stesse abilità in quel campo. Anche il bambino sviluppa molto presto un’identificazione del tutto naturale con il padre o la madre. Vogliamo imitare i nostri genitori, quindi facciamo lo stesso.

Capita spesso durante l’adolescenza che un bambino viene separato dai suoi genitori?

Sì, durante l’adolescenza, di solito riscontriamo una perdita di idealismo nei confronti dei genitori. Ciò si verifica quando la maggior parte dei percorsi padre e figlio si separano. Non vogliamo più fare come i genitori, e nemmeno vogliamo fare l’esatto contrario. Ma a volte, tra alcuni adolescenti, l’idealismo persiste. Vogliamo continuare a seguire lo stesso percorso professionale dei nostri genitori, perché lo riteniamo vantaggioso per loro. È abbastanza rassicurante scegliere questa stessa strada.

Osserviamo questo fenomeno più spesso nei figli di artisti, intellettuali, scienziati e altri.

Sì, i bambini mettono nella loro mente che c’era qualcosa di insolito in ciò che faceva il genitore, perché rimanevano affascinati dal genitore, perché quel genitore parlava con molto piacere del suo lavoro o dava l’impressione che lì accadesse qualcosa di molto speciale, o per tutti questi motivi allo stesso tempo.

READ  La cometa Leonard può essere vista al tramonto

Sappiamo che non tutte le professioni sono uguali. È meglio per un figlio avere un padre che fa l’attore che appare in televisione piuttosto che un padre che lavora in un’azienda. Parte la mattina, torna la sera e non dice mai che è stato fantastico.

Quando i bambini scelgono la stessa carriera dei loro genitori, si tratta di carriere che hanno un forte potenziale, sono entusiasmanti, attraenti o forniscono un’ampia dimensione sociale.

Quando questa simulazione potrebbe rappresentare un problema?

Ciò costituirà un problema se il bambino non potrà raggiungere la stessa altezza dei suoi genitori. Si sentirà impotente e inferiore a suo padre o sua madre. È difficile rendersi conto che siamo meno bravi sullo stesso disco.

Per questo motivo è meglio evitare di fare la stessa cosa, evitando così il confronto. Per i figli di medici che non superano la visita medica, è molto difficile. Il bambino non studierà mai più medicina, la sua autostima ne risente e si dice che non è al livello dei suoi genitori.

È difficile chiedersi se hai scelto una carriera perché volevi farla o perché è stata una scelta dei tuoi genitori.

Di fronte a scelte così importanti bisogna sempre fare un passo indietro e porsi le domande giuste. È una mia scelta o una scelta dei miei genitori? Questa è una domanda che dovresti farti. Ma un adolescente poco sottomesso ai suoi genitori saprà rimettere le cose a posto e avrà il coraggio di opporsi.

Sarà più difficile per un bambino molto timido e ansioso. La domanda che potrebbe essere più difficile da porre è: : ‘Sto facendo questa scelta per me stesso o per tentare i miei genitori e chi mi circonda?’ ? Ovviamente dovresti cercare il meno possibile di prendere grandi decisioni personali per compiacere chi ti è vicino, ma perché è già il percorso professionale che vuoi seguire.

READ  Il tuo oroscopo di venerdì 18 agosto 2023: amore, soldi, lavoro, salute...

Qualunque cosa accada, non siamo sempre influenzati dai nostri genitori e dall’istruzione quando facciamo scelte di carriera?

Nessuna opzione è completamente gratuita, sia professionale che romantica. Che si tratti di distinguersi o di piacere, tutte le nostre decisioni, soprattutto su questioni importanti, sono influenzate da chi ci circonda. Questo è del tutto normale. Penso che devi pensarci quando le scelte che fai non ti rendono felice. Se ti rende felice, non dobbiamo psicanalizzarlo.

Fonte: Intervista con Michael Larrare, psichiatra, martedì 1Lui è agosto