Maggio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Autorità sanitaria belga raccomanda di vietare i voli notturni all’aeroporto di Bruxelles

L’Autorità sanitaria belga raccomanda di vietare i voli notturni all’aeroporto di Bruxelles

Indica molti effetti dannosi sulla salute. Martedì l’Autorità sanitaria belga ha chiesto un “divieto totale” dei voli aerei tra le 23:00 e le 7:00 all’aeroporto di Bruxelles Zaventem, l’aeroporto più trafficato del paese, al fine di proteggere la salute di circa 160.000 residenti locali che soffrono maggiormente dell’inquinamento acustico. .

Ha sottolineato che oltre ai disturbi del sonno, l’inquinamento acustico può causare ipertensione e aumentare il rischio di depressione o disturbi cognitivi nei bambini. Il ministro della Sanità belga Frank Vandenbroucke ha commentato: “Non c’è futuro per le attività notturne in un aeroporto in questa zona densamente popolata”. E ha proseguito: “Pertanto sono favorevole alla riduzione graduale, realistica, ma sistematica dei voli notturni, fermando prima i voli degli aerei più rumorosi”.

Da parte sua, l’Aeroporto di Bruxelles, il gestore dell’aeroporto, ha difeso l’importanza del traffico notturno, soprattutto per le attività merci, e “il trasporto di alcuni beni vitali, come i prodotti farmaceutici”.

Coprifuoco a Parigi Orly

Nella sua raccomandazione, il Consiglio Supremo della Sanità (CSS) prende come riferimento l’attività del 2019 (prima della pandemia di Covid-19) e afferma che quell’anno a Zaventem sono stati registrati “234.461 movimenti aerei”, di cui circa 27.000, ovvero più dell’11% , tra le 23:00 e le 7:00. In questo documento si contavano circa 163.000 residenti locali esposti a rumore aereo superiore a 45 dB, mentre l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomandava “fortemente” di ridurre questo rumore al di sotto di 40 dB a causa dei suoi effetti dannosi sull’ambiente. salute.

È stato citato anche uno studio condotto tra i bambini delle scuole elementari tedesche, che ha dimostrato un legame tra l’esposizione al rumore degli aerei (vicino all’aeroporto di Francoforte) e ritardi nell’apprendimento della lettura. Nel 2011 un tribunale amministrativo tedesco ha vietato i voli all’aeroporto di Francoforte tra le 23:00 e le 5:00 del mattino, una misura che rimane in vigore con eccezioni in caso di emergenza aerea o per motivi di sicurezza.

READ  Parti Québécois vuole "ripristinare il web sano" in 12 proposte

In Francia, anche l’aeroporto di Parigi Orly è soggetto a coprifuoco tra… 23:30 e 6:00, ma non all’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi, dove si applicano restrizioni agli aerei più rumorosi.

L’aeroporto di Bruxelles Zaventem ha visto transitare in media dai 20 ai 25 milioni di passeggeri ogni anno per un decennio, ad eccezione del 2020 e del 2021, i due anni in cui l’affluenza è diminuita a causa del Covid. La piattaforma afferma di essere, insieme al porto di Anversa, uno dei maggiori datori di lavoro nella regione fiamminga. Secondo l’aeroporto di Bruxelles, l’attività cargo a Zaventem, che rappresenta il 50% dei voli notturni registrati oggi, rappresenta “7.000 posti di lavoro”.