Febbraio 3, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Privatizzazione sanitaria | rubare a Pietro per pagare Paolo

Non so se sei preoccupato, ma mi preoccupo davvero quando vedo l’attuale tendenza che sta prendendo piede nel nostro sistema sanitario: per ottenere le cure necessarie, nei tempi giusti e con il piano delle risorse richiesto, sei dovrò metterti mano in tasca e pagare un sacco di soldi.


Come medico di famiglia da 20 anni a marzo e altri 20 come gestore di rete, sono disgustato quando vedo sempre più servizi addebitati, con l’ulteriore spostamento delle nostre risorse al settore privato.

Ad esempio, in una città della Provincia Orientale si sta introducendo un nuovo servizio: i medici hanno istituito un servizio di visite domiciliari. Il costo è di $ 290 per una visita di 20 minuti. Se la visita supera i 20 minuti, vengono aggiunti costi aggiuntivi. Per un medico che ha già fatto visite a domicilio, questo programma di 20 minuti è chiaramente una trappola. Il medico non conosce la persona, la sua storia medica e i farmaci che assume. Quindi dovrà fare un questionario, un esame e, a seconda della situazione, prescrivere un piano di trattamento, e tutto questo in 20 minuti. Servizi a pagamento simili sono offerti nelle aree di Montreal e Quebec.

Questo servizio medico privato offre anche consulenze virtuali per rinnovi di farmaci, esami del sangue e rinnovi della patente di guida.

Queste offerte di servizi sono discutibili dal punto di vista della pratica medica quando si incontra un paziente che non si conosce.

Ci sono altri esempi di servizi speciali, come l’offerta virtuale di consulenza per i disturbi del sonno, giustificati dal fatto che l’attesa per la consulenza su questo problema è di due anni. Quindi, nella situazione predefinita, avresti accesso a uno psichiatra o psicoterapeuta che ti darebbe la CBT. I costi variano, a seconda del numero di sessioni, tra $ 1.200 e $ 1.800. Oltre ai costi che il cittadino deve pagare, è spiacevole notare, ancora una volta, che la piena occupazione e la facilità di attrarre risorse sono altrettanto importanti per psicologi e psicoterapeuti quanto sappiamo dei deplorevoli servizi di salute mentale dello Stato.

READ  Queste campagne scientifiche sono minacciate dal prezzo del carburante

Pesce su entrambi i lati della barca

La cosa più inquietante di questa ondata di privatizzazioni è l’insidiosa adozione da parte del governo di coalizione di Avenir-Québec di questo decreto che Anne Bellourd, di IRIS, descrive nel suo testo.1 Dal 18 gennaio h Giornalismo : “Autorizzare i medici del sistema pubblico a vendere i loro servizi a società di assistenza private virtuali”. Questo è scandaloso! Così i medici di famiglia non dovranno più scegliere tra un piano pubblico o privato senza RAMQ. Permettendo ormai ai medici di medicina generale e ai professionisti sanitari di pescare su entrambi i lati della barca, su quale lato pensi che miglioreranno la loro disponibilità, come sarà per altri professionisti della salute?

È molto chiaro che questa tendenza che stiamo vedendo continuerà a svilupparsi.

Perché, come sottolinea Ann Blourd nello stesso articolo del 18 gennaio, “le aziende del settore hanno registrato una crescita incredibile […]E il volume delle vendite di alcuni di loro è aumentato di cinque volte dal 2020.

La verità è che con accordi così firmati hai, tra l’altro, l’effetto di spogliare Pierre per Paul. Paul recluta facilmente personale dalla rete sanitaria e questo si ripaga profumatamente. D’altra parte, Pierre si impegna a fornire servizi in situazioni di emergenza, nei servizi ospedalieri e hospice, 24 ore al giorno. Pertanto, e purtroppo a causa della carenza di personale nella nostra rete pubblica, situazioni come questa che si sono verificate all’ospedale Maisonneuve-Rosemont saranno sempre più prevalenti e continueranno a mettere a repentaglio l’universalità delle cure. Permettimi di scoppiare.