Agosto 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Prezzi dell’elettricità in Europa verso un nuovo record: la bolletta potrebbe aumentare

Giovedì i prezzi dell’elettricità in Europa hanno raggiunto valori record. Il timore che Mosca interromperà definitivamente le forniture di gas ha conseguenze anche sul prezzo dell’elettricità.

I prezzi del gas naturale e dell’elettricità sono aumentati da metà giugno dopo la decisione della Russia di tagliare del 60% la capacità del principale gasdotto tedesco. Anche l’Europa teme di dover rinunciare al gas russo quest’inverno. Così il prezzo del gas naturale è raddoppiato in poche settimane, raggiungendo i 180 euro per megawattora.

Il Belgio è un po’ più economico

I prezzi dell’elettricità non fanno eccezione. Tengono traccia dei prezzi del gas e del carbone. Giovedì è stato raggiunto un nuovo record. Il prezzo della consegna dell’elettricità in Germania il prossimo anno è stato di 355 euro per megawattora. Anche in Francia i prezzi sono vicini al picco con 392 euro per megawattora. Il Belgio è un po’ più economico e richiede 276 € per MWh per la consegna nel 2023.

Germania e Francia sono il riferimento nel mercato europeo, spiega Matthias Determey, agente immobiliare di Elindus. “I due paesi hanno il più grande complesso produttivo d’Europa. Osservando l’interconnessione del Vecchio Continente, possiamo vederlo come un mercato unico.

Anche la fornitura di gas è incerta in futuro a causa di alcune irregolarità nelle risorse nucleari francesi. E in Germania, in particolare, il basso livello dell’acqua del Reno può causare indirettamente un aumento di peso. “In Germania, stiamo cercando di produrre elettricità in ogni modo possibile. Il Paese vuole produrla, ad esempio, da centrali a carbone. Ma poiché il livello del Reno è particolarmente basso, la fornitura di carbone è a rischio .”