Novembre 30, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Prestazioni XXL, rigore sbagliato, parata sulla linea del Leverkusen e autocontrollo: la fantastica serata di Carrasco in Champions League (VIDEO)

Se il VAR non avesse convocato il signor Turpin dopo i suoi ultimi tre fischi, il risultato della partita sarebbe stato lo stesso, ma Yannick Carrasco avrebbe avuto una serata molto migliore.

Essendo già stato protagonista nei primi 94 minuti della partita tra Atlético Madrid e Bayer Leverkusen, il Red Devil ha concentrato su di lui maggiore attenzione negli ultimi secondi. Prima che tu riesca a mostrare una compostezza da Oscar per la moderazione.

Mira e aiuta

Lo spettacolo di Carrasco è iniziato al 22′, quando ha battuto Hradecky con un potente tiro sul primo palo, inviato dall’ingresso del rettangolo, per pareggiare le due squadre. Così, ha alimentato un contatore che è stato squalificato da dicembre 2020 in Champions League. All’inizio del secondo tempo ha trovato Paul in ritardo dopo aver sistemato la difesa avversaria e ha visto l’argentino riuscire a rotolare con il destro per segnare un nuovo gol.

In tutte le buone mosse, il nostro connazionale è stato molto stimolante e ha dato fuoco alla difesa tedesca in diverse occasioni. Ma l’Atletico Madrid non è riuscito a segnare 3-2 e il signor Turpin ha assistito al fischio finale. Senza contare su uno sviluppo sorprendente…

Rigore sbagliato e parata sfortunata

Poi è intervenuto il VAR per segnalare un (lievissimo) fallo manuale di Hincape nell’ultimo corner dell’Atlético. Quindi l’arbitro ha riavviato la partita per un calcio di rigore. E chi non è un uomo del match, pieno di fiducia, ad assumersi la responsabilità? Yannick Carrasco si è messo dietro la palla e ha segnato un rigore molto brutto, che Hradecky ha respinto al centro. Saul Niguez è sulla ribattuta e ha mandato un colpo di testa sulla traversa prima che Reinildo ha ottenuto un altro rimbalzo e ha sparato… al piede di Carrasco, proprio sulla linea.

READ  Formula 1 | Wolff: Hamilton e Russell in pericolo a bordo della F1

A causa della prestazione di Satana, i suoi compagni di squadra gli hanno subito perdonato questa penalità sbagliata, che significa squalifica. “Hai bisogno di palle per colpire la palla”, ha detto Rodrigo de Paul alla stampa spagnola. Mentre Diego Simeone ha apprezzato il “fantastico gioco” del suo capitano offensivo. “E’ tornato al meglio, è una nota soddisfacente nonostante il risultato”.

Infine, notiamo il controllo del sale di Yannick Carrasco al (secondo) fischio. Il demone, che è stato assediato da Packer e Fuso Mensah, non ha nemmeno intravisto. Da notare anche che Axel Witsel, autore anche di un bel match, è stato il primo a calmare le cose pochi istanti fa, durante l’intervento del VAR.