Dicembre 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Un giro in Francia per bandire Remko Evenpoel… e Woot Van Aert?

Italia – Francia 34-1. Se l’itinerario del Giro d’Italia, svelato dieci giorni fa a Milano, sembrava un bellissimo biglietto d’invito indirizzato a RYMCO EVENBUILIl Tour de France presentato giovedì a Parigi non è lontano dalla classifica di squalifica per il campione del mondo.

Poiché ama i Paesi Baschi, che conoscono le loro abitudini dopo aver vinto due volte il Clasico San Sebastian, so che Remco Evenepoel è titubante. Era titubante? Ho anche la ferma convinzione che, ancora una volta in giudizio, nella prima parte della manifestazione, come spesso accade, sarebbe stato molto propenso a venire.

Non possiamo dire oggi che a Remco mancherà il prossimo Grand Bouquet. Di tanto in tanto possono succedere molte cose. Ma, siamo sinceri, le possibilità che lo veda all’inizio sono scarse. Il Giro propone invece tre percorsi per un percorso complessivo di oltre 70 chilometri. D’altra parte, un tour che offre una sola esperienza con una lunghezza di 22 chilometri. È quasi un numero record.

Per quanto sorprendente possa sembrare, Remco Evenepoel ha corso solo una gara in Francia da quando è diventato professionista nel 2019. Solo un giorno di gare sul suolo francese. E ancora, era un cronometro. Uno dei peggiori della sua carriera. Il Grand Prix des Nations il 17 ottobre 2021 dove è arrivato quinto.

Nelle classifiche juniores nel 2018, Evenpole è apparso tre volte in Francia. Ha vinto il Grand Prix des Nations e il Tour du Morbihan, una gara di due giorni. Prima di allora, Remco aveva terminato la Parigi-Roubaix… fuori tempo. tra Francia e Quindi Remco Evenepoel non è (ancora) una grande storia d’amore.

READ  Scena surreale: Hit 20 minuti prima della sua gara Wilfried Happio vince il campionato francese con una benda sanguinante per occhi e naso.

Tra l’Italia e il neo-campione del mondo, invece, i legami erano più emotivi. Evenepoel ha vinto due volte lì. Avrebbe potuto perdere anche la vita.

Nel 2019 ha ottenuto la sua prima vittoria da professionista fuori dai nostri confini, alla Ionica Race, una gara di quattro giorni. Se solo lo vedessimo alla Tirreno-Adriatico (sette giorni di gare) nel 2022, ci ha trascorso 22 dei 46 giorni di gare vissuti (quasi la metà) nel 2021. Medaglie agli Europei di Trento, quinto posto in Emilia Tournée e 19° posto Durante la sua grande rimonta nella tournée lombarda.

Wout van Aert Non fa mistero del suo amore per l’Italia vincendo la sua prima grande corsa di un giorno, la Strade Bianche, e il suo unico monumento, Milano Sanremo. Ha gareggiato però in un solo evento, la Tirreno Adriatico 2021, dove ha ottenuto due successi e avrebbe vinto la classifica finale se Tadej Pogacar non si fosse imbattuto nella stratosfera.

In Francia, cosa deve ancora dimostrare? Ha vinto tutto quello che poteva/voleva vincere, tranne il Paris Roubaix. Quale motivazione in più potrebbe dare il Tour de France 2023? Dovremo trovare una risposta convincente a questa domanda per vedere Wout van Aert a Bilbao, all’inizio del tour… che gli si addice perfettamente.