Settembre 26, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Powell si scioglie in agosto

Martedì scorso, ho scritto qui, il giorno dopo una sessione di borsa un po’ turbolenta, che i mercati hanno preso una buona svolta. Venerdì è uscita la mazza da baseball, ovvero il leggendario gruppo di Street Fighter. Il Nasdaq 100 ha perso il 4,1%, con alcuni successi memorabili come questo -9% per Nvidia. Due sopravvissuti sono solo in aumento nell’indice: Electronic Arts, che si dice sia ambita Amazon, e Workday, un editore di software per le risorse umane di cui ho trovato il nome (un peccato) e che pubblica un buon trimestrale. Nel frattempo, l’S&P500 ha perso il 3,4% e il Dow Jones il 3% (con il vecchio benchmark statunitense che non aumenta).

Perché tutto questo odio? Perché gli investitori pensavano che il simposio di Jackson Hole (che diavolo è questo?) sarebbe stata un’opportunità per la banca centrale statunitense di smettere di essere meschina con loro e tornare alla posizione pro-deregulation a cui aveva lavorato per 15 anni. Gli economisti inquietanti la chiamano politica Riccioli d’oro: un po’ gentile, cioè né troppo calda né troppo fredda, del tutto perfetta, come nella storia dei Tre Orsi. Il problema è che venerdì il Boucle d’Or era più del tipo infuso di solfato. E senza i pudici capelli biondi, ma la testa di Jerome Powell, presidente della Federal Reserve. Powell, che è stato molto chiaro nel suo discorso: l’inflazione non scomparirà con un’ondata della bacchetta magica e ci saranno danni. “Il nostro percorso è dritto, ma la pendenza è molto ripida e noi remeremo‘, per la conversione di Raffarinade (Se siete giovani e state leggendo questo, sappiate che Jean-Pierre Raffarin governava la Francia, che esiste ancora e che ci ha fornito alcune citazioni dall’antologia).

La banca centrale statunitense ha utilizzato il simposio di Jackson Hole per ricordarci due cose. Il primo è che l’esperienza passata ha dimostrato che non si esce da periodi di iperinflazione con un sorriso, buona volontà e autoconvincimento. La seconda è che i mercati finanziari hanno torto nel pensare che il design della Fed sia volubile. Questo ovviamente non ha soddisfatto molto gli investitori, che pensavano di aver rivisto Riccioli d’oro e che si sono trovati testa a testa con Papa Ours. La probabilità di un rialzo del tasso di altri 75 punti base nella riunione prevista per il 20-21 settembre è salita al 74,5% dal 47% di una settimana fa, Secondo CME, FedWatch.

READ  La folie du vin en canette séduit les jeunes: facile d'utilisation et prêt à l'emploi, même si “rien ne remplacera une bonne bouteille”

Anche in Europa vi sono turbolenze sul fronte monetario. Sempre più membri della Banca centrale europea chiedono aumenti aggressivi dei tassi dopo la riunione del Consiglio direttivo dell’8 settembre. Vi ricordo che nel Vecchio Continente il picco di inflazione non è stato raggiunto in anticipo (i dati di agosto saranno pubblicati mercoledì) e gli sforzi monetari non sono iniziati come nel Regno Unito e negli Stati Uniti. Nonostante il naturale ammortizzatore dell’Europa, non dobbiamo immaginare che la regione trionferà sull’inflazione utilizzando il metodo Coué. Non è necessario essere un economista geniale per immaginare la tempesta perfetta di accoppiare una crisi energetica storica con la fine di politiche monetarie favorevoli e un ciclo di rialzo dei tassi di interesse. Non ho l’anima di un grande pessimista, ma siamo ancora nei guai.

Altre cose da sapere per iniziare la settimana:

  • La Borsa di Londra sarà chiusa oggi a causa del giorno festivo che precede l’inizio dell’anno scolastico, il giorno festivo estivo.
  • Il vicepresidente della Fed Lyal Brainard parlerà a un seminario della Fed. Venerdì non dovrebbe dire nient’altro che il suo capo, ma il suo intervento sarà probabilmente esaminato. Si svolgerà dopo la chiusura dei mercati europei, intorno alle 20:15.
  • Dicevo sopra, l’inflazione europea di agosto prevista per mercoledì (consenso al 9% per l’inflazione annuale, compreso il 4,1% per il core). Giovedì sarà integrato dai dati sull’occupazione nell’eurozona. Abbastanza per alimentare il pensiero della Banca Centrale Europea per l’incontro della prossima settimana.
  • In Francia, il primo ministro Elizabeth Bourne non ha escluso di tassare le grandi compagnie energetiche, ma preferirebbe abbassare i prezzi ai consumatori.

Il tempo è pesante questa mattina nella regione Asia-Pacifico, in reazione alla caduta di Wall Street venerdì sera. Il giapponese Nikkei 225 è in calo del 2,7% mentre l’australiano ASX 200 ha perso quasi il 2%. I mercati cinesi continuano a non fare nulla come gli altri mercati e reggono meglio: -0,7% a Hong Kong e nella Cina continentale. I principali indicatori sono fortemente ribassisti in Europa. Anche i “futures” statunitensi, ma c’è ancora molto tempo prima dell’apertura. Il CAC40 ha perso lo 0,8% a 6.222 punti poco dopo l’apertura.

I grandi eventi economici di oggi

Non ci sarà nessun indicatore importante oggi. L’intero macro-diario è qui.

L’euro è sceso a 0,9918 USD. Un’oncia d’oro è scesa a $ 1.721. Il petrolio è più alto, con il Brent che sale dal Mare del Nord a $ 101,76 al barile e il WTI leggero statunitense a $ 94,16. I rendimenti USA salgono sulle scadenze lunghe e scendono sui 6 mesi e 3 mesi. Il debito degli Stati Uniti 10 anni rende il 3,12%, mentre 2 anni dà un nuovo picco nel ciclo in corso al 3,47%. Bitcoin è sceso ancora una volta al di sotto del livello di $ 20.000.

Cambiamenti importanti nelle raccomandazioni

  • Bâloise: Credit Suisse continua a sovraperformare con un calo del prezzo obiettivo di CHF 180-155.
  • Dätwyler: UBS resta lunga con il prezzo obiettivo in ribasso da 374 a 337 franchi svizzeri.
  • Formycon: Kepler Cheuvreux resta long con target alzato da 75 a 91 EUR.
  • SFS: Julius Bär continua a tenere con il prezzo target in calo da CHF 135 a CHF 105.
  • Mashreq: Credit Suisse rimane neutrale con un prezzo obiettivo compreso tra 94 e 84 franchi svizzeri.
  • Straumann: Julius Bär resta da tenere con un obiettivo di prezzo ridotto da 140 a 130 franchi svizzeri.
  • Valiant: UBS passa da acquisto neutrale a acquisto lungo, puntando a CHF 104.

in Francia

Annunci importanti (e meno importanti).

  • TotalEnergies, Equinor e Shell hanno firmato un accordo con Yara per sequestrare l’anidride carbonica nel progetto Northern Light.
  • Valneva ha riportato nuovi promettenti dati sull’immunogenicità di fase III del suo vaccino contro il covid e i primi segnali positivi come booster eterogeneo.
  • Sercel (CGG) firma un secondo contratto “importante” per il sistema OBN dei fondali.
  • Affluent Medical ha lanciato un aumento di capitale mantenendo i diritti di sottoscrizione preferenziali a 2,32 euro per azione, per raccogliere 6,3 milioni di euro ed evitare una stretta di liquidità.
  • Dekuple ha pubblicato le sue vendite.
  • Sembra che questa mattina nessuno abbia ritenuto opportuno svegliare le società francesi.

Nel mondo

Annunci importanti (e meno importanti).

  • Moderna accusa Pfizer/BioNTech di aver violato il brevetto del vaccino Covid.
  • Aker BP svela progetti di sviluppo da 15 miliardi di dollari sulla piattaforma continentale norvegese.
  • Dell termina tutte le sue attività in Russia.
  • Olympus venderà la sua unità microscopica a Bain per 3 miliardi di dollari.
  • Honda Motor Company prevede di costruire un impianto di batterie negli Stati Uniti utilizzando LG Energy Solution.
  • Walmart acquisterà una quota di minoranza dagli azionisti di Massmart per 62 rand sudafricani per azione.
  • Novartis ottiene l’approvazione in Europa contro la leucemia.
  • Ems-Chemie registra un utile netto leggermente superiore nel primo semestre.
  • Il Credit Suisse mette in discussione le sue ambizioni in Cina nell’ambito della sua riforma, secondo Bloomberg.
  • Meta Platforms sta negoziando la fine delle cause per denaro nello scandalo Cambridge Analytica negli Stati Uniti.
  • Blackstone prevede di presentare un’offerta pubblica di un portafoglio di centri commerciali da 2,5 miliardi di dollari.
  • I principali post di oggi: BYD, Pinduoduo, … tutto l’agenda qui.

Lezioni