Maggio 21, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Perché l’Africa sta perdendo i suoi medici – John Afrique

I giovani africani in camice bianco spesso partono per completare i loro studi all’estero e poi rimangono lì. Drammatico sanguinamento mentale, soprattutto ai tempi del COVID-19. Marocco, Tunisia, Ruanda e Senegal hanno organizzato manifestazioni.

È un brillante campus situato nell’area di Kigali vicino ai principali hotel, centri congressi e centri commerciali. Sin dal suo inizio nel 2015, l’Università della Global Health Equity (UGHE) ha accolto studenti provenienti da tutta la subregione, il 70% dei quali sono ragazze, grazie alla sua politica di reclutamento per l’uguaglianza di genere.

Dopo aver avviato, nella sua infanzia, un master in sanità pubblica (assunzione al diploma di maturità +3), l’università, finanziata in particolare dalla Fondazione Bill e Melinda Gates, ha aperto una laurea (post-diploma di maturità) per consentire ai giovani di iniziare i loro studi medici presso l’istituto e diventano, dopo cinque o dieci anni, medici generici o chirurghi.

In Senegal ci sono solo 0,88 medici ogni 10.000 abitanti

Coloro che hanno superato gli esami a dicembre – studenti provenienti da Uganda, Tanzania, Burundi e Repubblica Democratica del Congo – integreranno, dal primo anno di istruzione superiore, questo nuovo tipo di istruzione. UGHE mira a formare completamente professionisti sanitari in un continente il cui personale medico parte spesso per completare la propria formazione in Europa e Nord America. E che non torna mai, lasciando il suo paese d’origine a corto di personale.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), in Africa negli anni 2012-2016 c’erano in media solo 4,5 medici ogni 10.000 abitanti. Allo stesso tempo, afferma la Mohamed Ibrahim Foundation, la percentuale di medici formati in Africa è aumentata negli ospedali occidentali. Negli Stati Uniti, è cresciuto del 27% tra il 2008 e il 2018, l’equivalente dell’installazione di un medico al giorno, spesso formato in Egitto, Ghana, Nigeria o Sud Africa.

READ  Nick Kyrgios parle de sa santé mentale et de son niveau actuel.

I praticanti africani di lingua francese scelgono spesso la Francia, dove seguono corsi di specializzazione negli ospedali al termine degli studi medici, prima di stabilirsi definitivamente in Francia.

sanguinamento del caregiver

Alcuni paesi dell’Africa subsahariana sono particolarmente colpiti da questo sanguinamento da parte dei caregiver. Nel 2019 il Senegal contava 0,88 medici ogni 10.000 abitanti, il Burkina Faso 0,94 e il Ruanda 1,19.