Luglio 5, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Perché così tante celebrità si sono radunate a Bruxelles domenica? (video)

Tempo di lettura: 2 minuti

IlHa rinnovato il Tunnel Leopold II e domenica pomeriggio ha cambiato ufficialmente il suo nome dopo Annie Cordy. Il nastro è stato tagliato all’ingresso della chiesa di fronte all’Elizabeth Park alla presenza della nipote della cantante Michelle Lebon Corman, dei funzionari regionali eletti Bernard Clairvet (Davi), Pascal Smit (Bruxelles), Elk van den Brandt (Gruen) e Nawal . Benhamou (PS), così come i sindaci Ahmed Laouij (PS), Catherine Moreau (PS), Christian Lamoulin (Les Engagés) e Pierre Kompany (ProGanshoren).

“Dopo 4 anni di lavori, il tunnel Leopold 2 è stato finalmente rinnovato”, ha affermato il ministro dei Trasporti di Bruxelles, Elke van den Brandt. Quale occasione migliore per battezzarlo nel nome del geniale e geniale artista scelto dagli abitanti di Bruxelles? »

Realizzati con un budget di 500 milioni di euro, i lavori iniziati ai primi di maggio 2018 sono stati completati lo scorso febbraio. È stato chiuso principalmente di notte e durante i periodi estivi per alcune fasi minime come la rimozione dell’amianto nelle prime fasi di costruzione. Questo tunnel, costruito nel 1986, dispone ora di 18 uscite di emergenza, di cui 12 nuove. I servizi di emergenza hanno condotto la loro prima evacuazione la scorsa settimana. Il tunnel Ani Kordi, con una lunghezza di 2,6 chilometri, è il più lungo del Belgio. Ogni giorno circa 60.000 veicoli lo attraversano.

Un concerto ha reso omaggio ad Ani Cordy (1928-2020) a Leopold Park. Molti artisti sono saliti sul palco per l’occasione, tra cui Salvatore Adamo, Lawrence Beabot, Virginie Hawke, Frédéric François, Gilbert Montagni, Sandra Kim, Les Freire Talloch e Hervé Villard.

READ  Roman Reigns anticipa la sua partenza dalla WWE