Febbraio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Perché ci prendiamo il naso?”: ecco alcuni fatti che ti aiuteranno a brillare nella società | Salute e salute Benessere

“Perché ci prendiamo il naso?”: ecco alcuni fatti che ti aiuteranno a brillare nella società |  Salute e salute  Benessere

Sapevi che prendi decisioni migliori quando la vescica è piena? Oppure era più probabile che il cameriere versasse il caffè piuttosto che la birra? Se sei appassionato di “fatti divertenti”, che siano ad alta quota o meno, cadrai presto sotto l’incantesimo di Giraffes Don’t Drown, di Kim Verheijhe, giornalista della rivista scientifica EOS. Ecco un piccolo assaggio di ciò che ti aspetta, cinque fatti colorati che ti permetteranno di brillare nella società, perfetti per le celebrazioni di fine anno o per un appuntamento notturno.



C’è una domanda che tormenta da tempo gli scienziati: cosa accadrebbe se una giraffa venisse spinta in una piscina? Donald Henderson e Darren Naish volevano risolvere questo mistero una volta per tutte. Due matematici hanno sviluppato una versione digitale di una giraffa e hanno promesso di gettarla in una piscina digitale. Sorpresa: gli animali dal collo lungo sanno nuotare (anche se le loro gambe lunghe li rendono un po’ goffi).


L’ingegnere aerospaziale Emilie Dresser ha scoperto il potere della schiuma che ricopre la bevanda amata dai belgi, la birra. Questo strato bianco “strofina” la parete di vetro, smorzando così “le increspature del liquido dorato sottostante”, come spiega Verhaeghe nel suo libro.



“Lo fanno tutti, anche quando fingiamo il contrario.” Ma perché ci mettiamo le dita nel naso, un gesto disapprovato nella società? È una questione di igiene, dicono vari studi. Le persone possono anche farlo per combattere il prurito o semplicemente per pulirsi il naso. “Una persona su dieci lo fa per piacere personale”, scrive il giornalista scientifico. Per altri è un crampo. “Un gesto che può essere influenzato dallo stress, dalla paura o dalla noia.”



Tutti i mammiferi urinano per 21 secondi, indipendentemente dalle dimensioni della vescica. Lo scienziato David Ho “ha guardato dozzine di video di mammiferi che urinavano e ha scoperto che gli animali, grandi e piccoli, ma più pesanti di tre chilogrammi, urinavano per 21 secondi”. Gli animali più grandi hanno una “vescica più grande”, ma hanno anche una “uretra più grande”, che consente loro di espellere più liquidi in meno tempo.

READ  Violazioni allarmanti alla Star Academy


Stai affrontando un dilemma? Bene, probabilmente prenderai la decisione migliore quando la vescica sarà piena. La psicologa Miriam Tuck ha chiesto a un gruppo di volontari di bere cinque tazze d’acqua in un breve periodo di tempo, mentre agli altri partecipanti è stato chiesto di sorseggiare le loro tazze in silenzio. “Dopo quindici minuti – il tempo necessario per sentire il bisogno di andare in bagno – entrambi i gruppi dovevano scegliere: una ricompensa immediata o una ricompensa molto più grande distribuita nell’arco di un mese. I volontari con la vescica piena erano più propensi a scegliere il seconda opzione.”

Leggi anche

Cos’è questo strano animale notato per la prima volta 60 anni fa in Indonesia?

Perché il vino rosso provoca mal di testa?

“Puzza”: perché Bill Gates ha visitato… le fogne di Bruxelles?