Luglio 5, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Per ristabilire la salute del Papa!

editoriale

« mazza Così un cattolico di Goma, Repubblica Democratica del Congo orientale, venerdì 9 giugno, ha descritto il rinvio condizione Visita Apostolica di Papa Francesco nella Repubblica Democratica del Congo e in Sud Sudan. Questa visita papale, annunciata il 4 marzo scorso, è stata la terza visitata dalla Repubblica Democratica del Congo. Ha suscitato grandi speranze in questo Paese di 35 milioni di cattolici, ovvero poco più del 40% della popolazione, divisa in sei parrocchie e 42 parrocchie.

Il 2 maggio 1980, Papa Giovanni Paolo II ha fatto la storia baciando i terreni dell’aeroporto di Njeli a Kinshasa durante il suo primo viaggio apostolico in questo Paese. Cinque anni dopo, il 15 agosto 1985, alla sua seconda visita nella Repubblica Democratica del Congo (allora ancora chiamata Zaire), il papa polacco Alphonsine Anwarit Ningabetta, la Vergine e Martire, ucciso dal ribelle “Simbas” (Nero) , lo canonizzò.

Durante il suo viaggio nella Repubblica Democratica del Congo, papa Francesco doveva recarsi a Goma, nell’est del Paese, una zona segnata da una pericolosa insicurezza. Da molti anni la Chiesa cattolica congolese mette in guardia dalle violenze in questa parte del Paese dove i gruppi armati terrorizzano la popolazione. Anche la Chiesa ha pagato a caro prezzo questo stato di insicurezza, con omicidi e rapimenti di sacerdoti e monaci.

Ma nonostante il dolore causato dal rinvio della visita del Papa, i congolesi sono ancora fiduciosi. Ora chiamano a pregare per il ripristino della salute di Sua Santità il Papa. ” E mentre siamo un po’ tristi, siamo fiduciosi che un giorno il popolo congolese trarrà beneficio da questo grande viaggio apostolico. Il Segretario Generale della Conferenza Episcopale Nazionale del Congo (CENCO) ha incaricato monsignor Donatien Ncholi.

READ  ALMA sulla Via della Morte della Galassia con la Scoperta del Primo Quasar
Lucia Sar