Febbraio 8, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Peggior anno 2022 – Tahrir

Cronaca di “Poca cura”

Ultimi pensieri che svaniscono prima dell’estate Analisi finali Annunci decisivi Ambiguità tecniche sui vaccini Imprese senza piloti: campioni selezionati dai mini-paper del 2022 in termini di salute.

Politica Zero Covid: snob

Ricorda, all’inizio della pandemia, tutti hanno giurato sulla strategia zero covid. Era l’unica buona politica. Vai avanti, non c’è nient’altro da vedere. Coloro che hanno dubitato sono considerati incompetenti. Come questo esperto che ci ha colpito ultimamente: La Francia e l’Europa devono adottare una strategia zero covid… La Francia, come altri Paesi europei, si trova infatti a un bivio. Ha una vera scelta da fare. È anche un’opportunità da cogliere». Il resto lo sappiamo. Alla fine, la Cina ha sbagliato tutto. Tutti possono, ovviamente, sbagliarsi, ma ciò che rimane sorprendente è che questo non porta a una maggiore umiltà.

Ritiro del vaccino Covid: il grande blackout

Ci lamentiamo di come poche persone abbiano fatto per ricordargli il Covid. Ad esempio, appena il 40% degli over 70Mentre questo è il gruppo target. È poco, molto poco. Quei vecchi dimenticati hanno decisamente torto. Perché non sono vaccinati? Non sappiamo niente. Ci sono difficoltà di accesso? Forse perché sentiamo che l’epidemia è finita e che in queste circostanze non è più necessario l’interesse di un’opera di sollecito? Se le autorità pubbliche avessero una strategia vaccinale più chiara con informazioni di accompagnamento (quale vaccino? Efficacia fino a quando? Ecc.), forse la resistenza scomparirebbe?

Ospedale: Qual è la parola per le sue malattie?

L’ospedale crolla. tutti lo dicono e tutti lo ripetono; Non sopravviverai all’inverno. Quindi la diagnosi è seria e comune. Dipendenti oberati di lavoro, oberati di lavoro e frustrati. Tuttavia, se ci sono alloggi e servizi fatiscenti, morti inspiegabili e cure carenti, non tutto va bene. Lungo la strada, ci rendiamo conto che è il vocabolario che proprio non regge. Non abbiamo più le parole per dire in che situazione si trovi la nostra istituzione ospedaliera. in crisi? decadente? distrutto? rotte? crollato? cancellato? alla fine? straziante? Per non sapere come qualificare la situazione e per aver usato di nuovo la mimetica, Dare un nome sbagliato a qualcosa significa aggiungere alla sfortuna di questo mondo. – Stiamo assistendo a una corsa a dire il peggio che non illumina.

READ  Il Ministero della Salute innova attraverso l'istituzione del Fondo Nazionale di Assicurazione Malattia

Quanto costa, dottore?

24 euro? 50 euro? A fine 2022 non sono mancati alcuni medici liberali che hanno scioperato per raddoppiare il prezzo di una visita. Il gruppo da lei guidato si giustifica sottolineando il prezzo elevato di un consulto (24 euro), ma dimentica di notare che questa giornata non è che una componente della loro retribuzione, e che ‘in media il medico liberale percepisce, con vari mezzi, somme direttamente dall’assicurazione sanitaria, ad esempio se stanno facendo una misura preventiva o se sono un medico curante. Questa retribuzione aggiuntiva per i medici generici è in media di € 5.000 all’anno, più € 25 per consultazione. Alla fine, secondo DREES, i medici liberali hanno ricevuto 91.670 euro nel 2017 per i medici generici (principalmente medici generici). Il reddito medio dei medici privati ​​è di 83.100 euro per i medici generici. Pertanto, i medici generici francesi guadagnano in media tre volte il reddito medio francese, che è maggiore o uguale a tutti gli altri paesi studiati ad eccezione della Germania (4,4) e del Regno Unito (3,3). Insomma, la crisi della medicina della città non è una crisi dei risarcimenti. Quando chiediamo, ad esempio, i costi del servizio?

Psichiatria, sempre una grande causa

“grande piano”E il stati generali»… Diavolo, finalmente è successo qualcosa nel mondo della psichiatria generale. Dichiarazioni militari sono state emesse per tutto il 2022. A fine novembre il Ministero ha ricevuto i quattro sindacati di psichiatri che avevano indetto lo sciopero. Il ministro delegato per l’organizzazione territoriale e le professioni sanitarie, Agnès Firmin Le Bodeau, ha ricordato loro di iniziare a lavorare per “Un piano su larga scala per migliorare le condizioni di lavoro e condurre progetti strutturali per modernizzare la professione. E per essere esattiAgli inizi di gennaio inizierà un ciclo di incontri e lavori su temi psichiatrici con rappresentanti della professione.

READ  Scegli l'un de ses 6 yeux et découvrez ainsi votre personnalité.

buone notizie ? Certamente, ma è proprio questo il discorso che il Presidente della Repubblica ha tenuto durante il corso di salute mentale e psichiatria, più di un anno fa, il 27 e 28 settembre 2021. Il disco si può graffiare?

Sanità pubblica: dove sono i piloti?

Da diverse settimane ormai non c’è nessuno al timone del dipartimento della sanità pubblica francese. Stiamo parlando di Caroline Smile, oggi vicedirettore dell’Agenzia del farmaco, ma è solo un rumor. E da due anni il direttore generale della sanità, Jerome Salomon, è ufficialmente in uscita. Non lo sentiamo più. Insomma, le due strutture sanitarie pubbliche più importanti in Francia sono senza testa. Dice sul serio, dottore?