Agosto 11, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Paura per se stesso, soprattutto per gli altri?

Dall’inizio dell’emergenza sanitaria, la questione degli effetti della pandemia su Salute mentale Si è affermato in tutto il mondo. In Francia, ad esempio, diversi studi hanno dimostrato che i disturbi d’ansia e depressivi sono esplosi dal 2020 e che le donne e i giovani sono tra i più colpiti. In Turchia, un team di ricercatori si è concentrato su una categoria molto specifica: le persone di età superiore ai 65 anni e le persone con malattie croniche.

Queste 10 donne e 8 uomini sono stati interrogati dai ricercatori dell’Università Necmettin Erbakan sul loro livello di ansia di fronte alla pandemia di Covid-19, ma anche sul loro rapporto con la morte. Questo piccolo studio qualitativo online ha esaminato argomenti come il significato della morte per i partecipanti, prima e durante il Covid-19; consapevolezza della vita; Effetti di Covid-19 sulla loro vita quotidiana o strategie di coping quando affrontano l’ansia della morte.

Fiducia nel futuro

Pubblicati sul Journal of Community Psychology, i risultati hanno mostrato che i partecipanti sembravano essere più preoccupati per i propri cari che per i propri. “I partecipanti in particolare temono di perdere le loro famiglie piuttosto che morire”, ha commentato Khadija Irm Öztekıköşan, coautore dello studio. Tuttavia, hanno espresso le loro preoccupazioni per le circostanze della morte da Covid-19, sperando per se stessi, se necessario, la morte meno dolorosa possibile.

Infine, lo studio ha mostrato che le credenze religiose e spirituali facevano parte delle strategie implementate dai partecipanti per ridurre l’ansia per la morte. Partecipanti che dichiarano anche, nonostante tutto, di avere fiducia nel futuro.