Agosto 16, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Covid: panico ovunque: 647 casi in Francia, nuovi record anche in Aude e Pirenei orientali

Mentre è un peccato che ci sia stato un nuovo decesso nei Pirenei orientali, il tasso di infezione a livello nazionale per la prima volta supera la soglia di 600 casi ogni 100.000 abitanti. Quasi mezzo milione di francesi si sarebbero dichiarati contagiati dal virus in una settimana.

Nei Pirenei Orientali, sabato sera, c’erano 167 persone in ospedale (-2 in 24 ore) di cui 20 persone in terapia intensiva (come il giorno prima). Sabato una persona è morta, portando a 468 il numero delle vittime del Covid nel distretto.
Si noti che il tasso di infezione è in forte aumento nei Pirenei come altrove con 788 casi ogni 100.000 abitanti, lo stesso livello registrato tre giorni fa.

In Aude, sabato sera sono state ricoverate 99 persone (+8 in 24 ore) di cui 19 in terapia intensiva (+4 rispetto al giorno prima). Non ci sono nuove morti che dovremmo deplorare. Il bilancio delle vittime rimane a 425 vittime.
Anche qui il tasso di contagi è di nuovo in rialzo e infrange un nuovo record per il dipartimento con 583 casi ogni 100.000 residenti.

Il record di contagi che colpisce anche l’intero Paese con il limite dei 600 casi ampiamente superato e per la prima volta in Francia: 647 casi ogni 100.000 abitanti questo sabato, contro i 599 del giorno prima. Con questo tasso di infezione, potrebbero esserci state circa 450.000 nuove infezioni nel paese in una settimana.

La Francia, che sabato ha registrato 84 nuovi decessi (totale 95.513 decessi ospedalieri) mentre i ricoveri si sono stabilizzati: 16.162 pazienti o -11 in 24 ore di cui 3.282 in terapia intensiva (+28).

READ  Covid-19: questi i reparti dove il tasso di contagi supera i 200