Agro Sarnese Nocerino EVIDENZA Pagani Politica Regione Campania Salerno

Pagani, Gambino: “Ho fatto Sindaco un asino, peggio di Caligola”

la red - Gambino

Pagani. C’eravamo tanto amati. Ora non più. Salvatore Bottone e Alberico Gambino, rispettivamente sindaco ed ex sindaco di Pagani, non fanno nulla per nascondere l’antipatia e la poca stima reciproca che hanno l’uno per l’altro, in barba a diversi anni di amministrazione fianco a fianco.

L’ultimo atto è andato in scena oggi, scomodando finanche l’Antica Roma. Gambino, intercettato dai microfoni di Agro24 insieme ad altri esponenti del centrodestra paganese (D’Onofrio, Mongibello e Stoia), sta cercando di ricostruire Fratelli d’Italia ed un’alternativa seria a Pagani e non solo.

Il consigliere regionale è impegnato in questi giorni per le elezioni provinciali che ci saranno in autunno, ma non perde di vista quella che è la sua città. “Ho ovviamente a cuore Pagani e anche lì stiamo cercando di creare qualcosa che sia alternativa alla maggioranza”, ha risposto stuzzicato sul possibile passaggio del Pd accanto a Bottone. “Diciamo che loro stanno operando, anche se io ho superato anche l’imperatore Caligola che nominò senatore il suo cavallo: io, a suo tempo, feci sindaco un asino”, riferendosi al fatto che scelse Bottone come vicesindaco e questi subentrò quando Gambino fu sospeso per peculato.

Bottone: “Non smetto mai di divertirmi per simili affermazioni”

La risposta dell’attuale sindaco paganese non si è fatta attendere ed è arrivata attraverso il proprio profilo Facebook. “Sembra incredibile eppure non smetto mai di divertirmi alle affermazioni di chi, per un motivo o per un altro, cerca ossessivamente le luci su di sé, che siano quelle delle lampade o quelle dei riflettori poco importa: l’importante è farsi notare. E sorrido perché pensavo che il delirio di onnipotenza avesse trovato cura nel tempo. Ricordo al sig. Gambino – scrive Bottone – che la figura del Sindaco è ancora una scelta che spetta al popolo – per fortuna aggiungerei – e non è certo nominata da tizio o da caio.

Nel caso specifico, sono note le rotture che hanno caratterizzato il rapporto tra noi e di certo non posso aver ricevuto benefici politici (fortunatamente) grazie a lui. Caligola? Beh, sembra essere una figura molto cara al sig. Gambino tanto da paragonarsi all’imperatore romano nelle scelte fatte. A tal proposito gli ricordo che Caligola è soprattutto noto perché dissanguò le casse dello Stato a cause delle sue spese folli. Insomma, le casse del Comune di Pagani trattate come quelle di Roma.

E grazie all'”imperatore paganese” oggi il Sindaco eletto dal popolo lavora per il risanamento. Consiglierei al sig. Gambino di pensare agli interessi della collettività e non alle ossessioni personali (anch’esse curabili) perché la politica riguarda la collettività. Per questo eviti di dare sfogo a mera vendetta elettorale perché se vogliamo che le persone riacquistino fiducia nei loro rappresentanti è necessario pensare al bene comune e come tale ci si deve comportare”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi