Campania Cava de' Tirreni EVIDENZA Politica

Cava. Ostello della Gioventù: accordo per il superamento del contenzioso da 2 mln di euro

Ostello della Gioventù. Transizione conciliatoria tra il Comune di Cava de’ Tirreni e la Kronoskaiors

Transizione conciliatoria tra il Comune e la Kronoskaiors: a breve l’ostello per la gioventù potrà riprendere le attività dopo il lungo contenzioso tra l’associazione ad oggi ancora titolare della gestione della struttura e l’amministrazione comunale che – con l’impegno di provvedere ai necessari lavori di ristrutturazione dell’immobile – ha scongiurato il rischio di dover pagare quasi 2 milioni di euro per il risarcimento danni contestato dalla Kronoskairos.

Era il 2008 quando la Kronoskairos sottoscrisse il contratto di appalto per la gestione dell’ostello per la gioventù “Borgo Scacciaventi” di piazza Nicotera. Sei anni dopo, nel 2014, la stessa associazione citava in giudizio il Comune in ragione dei danni subiti per il mancato guadagno quantificato nell’importo di 1 milione 407 mila euro circa, per il danno di immagine quantificato in circa 470 mila euro e per la mancata concessione dei posti auto quantificati in 52 mila euro.

Il motivo di tale azione era dovuto al fatto che poco tempo dopo l’avvio della gestione, parte dei locali dell’ostello aveva manifestato difetti che ne hanno limitato l’uso previsto e hanno richiesto interventi di manutenzione.

Nel corso del tempo, poi, la situazione era via via peggiorata, fino a determinare la prima sospensione delle attività di ricezione nel settembre del 2010.

Le attività ripresero l’anno dopo in modalità ridotta e limitati agli spazi agibili della struttura, con la garanzia da parte dell’Amministrazione (guidata allora dal sindaco Galdi) di una riduzione del canone di fitto e dell’esecuzione dei lavori di manutenzione entro il dicembre del 2012.

Tale termine, però, trascorse senza che il Comune provvedesse ad alcun intervento e nel mese di ottobre 2012 l’associazione interrompeva ogni attività.

Da qui al contenzioso avviato nel 2014 con una richiesta di risarcimento danni avanzata dalla Kronoskairos nei confronti del Comune per un totale di circa 2 milioni di euro. Nel giugno del 2019 tocca al sindaco Servalli affrontare la questione: le parti si sono rese disponibili a sottoscrive un atto di transazione al fine di prevenire l’insorgere di ulteriore contenzioso.

«La stipulazione dell’accordo transattivo – si legge in una recente delibera di giunta che definisce i termini dell’intesa – ha lo scopo di rideterminare le situazioni di dare-avere tra le parti in conseguenza delle vicende che, da un lato, hanno determinato in danno dell’associazione Kronoskairos l’utilizzo di minori superfici rispetto a quelle contrattualmente previste, nonché la sospensione dell’ostello e dall’altro hanno privato l’Ente del godimento di un bene ad oggi, sebbene solo in parte, ancora detenuto dall’associazione Kronoskairos».

La transazione, in buona sostanza, ripristina l’equilibrio contrattuale alterato dalla parziale inagibilità dell’immobile (non prevista all’epoca della sottoscrizione dell’affidamento in gestione) ed ha lo scopo di prevenire l’insorgere di un’ennesima lite tra le parti il cui esito resta incerto per il Comune che per primo si è dimostrato inadempiente rispetto agli obblighi contrattuali, esponendo le casse di Palazzo di Città al rischio di dover riconoscere i 2 milioni di euro a titolo di risarcimento.

A garanzia del nuovo accordo e ai fini dell’esecuzione delle opere di manutenzione necessarie per l’immobile, l’intervento è stato inserito nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2020-2022.

Il problema resta ora la reperibilità dei fondi necessari ad effettuare l’intervento di riqualificazione: il progetto è già stato candidato a finanziamento nell’ambito del fondo rotativo di progettazione regionale e, a breve si attende l’esito. Qualora, però, da Palazzo Santa Lucia non dovessero arrivare fondi, l’Amministrazione Comunale si è impegnata a provvedere alla contrazione di un mutuo.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi