Dicembre 7, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Ore di preghiera per salvare gli ostaggi haitiani

È il momento dell’Oasis Christian Fellowship a Schaeferstown.

Earl Horst, un adulto, ha appreso poche ore dopo il rapimento. Una famiglia in una chiesa di Haiti che aveva trascorso molti anni ha sentito per la prima volta quando ha visto una catena di preghiera diffusa su WhatsApp la mattina dopo che la chiesa si era iscritta.

La chiesa anabattista conservatrice si riunisce alla caserma dei pompieri a noleggio, e quel giorno c’era il pranzo in chiesa. I membri hanno pregato durante lo stufato di Brockmore per Haiti, un pasto comune a base di patate, salsicce, gamberi e mais condivisi.

Sig. Horst promise di pregare a intervalli di tre giorni, ma lunedì era inaspettatamente impegnato all’ora stabilita. Pregò per 15 minuti e poi chiese a sua moglie di coprire completamente le successive 15 ore.

È scesa la notte e le famiglie stanno ripartendo dalla chiesa mennonita di Fincast, in Virginia, con 80 persone.

Timothy Weaver, un vescovo di Lesbo di 40 anni, ha pensato alla coppia che aveva lanciato un piano di voti con i ministeri di aiuto cristiani in Grecia, e da giovane a come è andato con il ministero all’uragano del Texas. Quando ci sono le elezioni in Kenya, prega molto ardentemente per i missionari della chiesa lì.

“Siamo morti per la nostra fede, soprattutto nei primi giorni”, ha detto. “Quindi siamo pronti a farlo, ma certamente preghiamo per la vita. Preghiamo per la liberazione”.

La sofferenza sembra anche un avvertimento per il futuro, ha detto. “Spero che la chiesa affronti sempre più cose come questa, non solo all’estero”, ha detto. “Stiamo affrontando sempre più oppressione per ciò in cui crediamo”.

READ  Denina. Dmitry ci racconta la sua trasferta italiana per tifare Blues

Circa 650 miglia a nord, Ezra Streacher, 73 anni, di Milverton, Ontario, ha la stessa posizione temporale dei credenti di Fincost.