fbpx
Cronaca EVIDENZA Salerno

Ordigno bellico a Battipaglia, il disinnesco a giugno

ordigno bellico

16 o 23 giugno. Queste le date possibili per il disinnesco dell’ordigno bellico ritrovato a Battipaglia, all’interno di un fondo agricolo in località Spineta, lo scorso 14 marzo.

Per neutralizzare la bomba, che pesa 115 chilogrammi, risalente alla seconda guerra mondiale bisognerà evacuare almeno 40mila persone e bloccare la circolazione stradale e ferroviaria che rientra nel raggio di 1200 metri dalla bomba come indicato dagli esperti, incluso il locale ospedale “Santa Maria della Speranza”.

L’ordigno presenta infatti un innesco-spoletta particolare a scoppio ritardato che non ne consente il trasferimento. Ad ospitare le persone che non troveranno sistemazione presso amici e parenti, saranno i comuni di Eboli, Bellizzi e Olevano sul Tusciano.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi