Agosto 16, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Olimpiadi di Tokyo: le 3 cose principali da sapere sull’incredibile discendente di Usain Bolt, l’italiano Lamond Marcel Jacobs

PORT RIDE – L’italiano Lamond Marcel Jacobs ha vinto la finale dei 100 metri alle Olimpiadi di Tokyo domenica 1 agosto. Risultato inaspettato per un corridore di 26 anni che non ha mai gareggiato in una finale mondiale all’aperto.

Lamond Marcel Jacobs succede a Usain Bolt. L’italiano ha vinto il titolo olimpico nei 100 metri a Tokyo domenica 1 agosto. In 980 secondi, il nuovo record europeo è stato superato dal 26enne velocista americano Fred Kerley e dal canadese Andre de Gross, che hanno recuperato il bronzo proprio come Rio. “Il mio unico sogno qui è arrivare in finale”., Ha detto Lamond Marcel Jacobs dopo la sua vittoria a sorpresa.

Tutte le informazioni su

Tokyo 2021: Olimpiadi sotto il segno del governo

Ha migliorato il record italiano prima dei suoi exploit a Tokyo

Prima delle Olimpiadi di Tokyo, il 26enne italiano non aveva mai gareggiato nel mondo esterno o nelle finali europee in vita sua. Il suo unico successo è stato vincere il titolo europeo indoor oltre i 60 metri a Toronto (Polonia) questo inverno, che ha annunciato che era arrivato al potere.

Nel 2019 è arrivato alle semifinali degli Europei a Doha World e nel 2018 a Berlino. Dopo il suo titolo interno, ha migliorato il suo record italiano a 9,95 a maggio prima del suo exploit a Tokyo.

Per saperne di più

  • Olimpiadi di Tokyo: campione olimpico nei 100 metri, l’italiano Lamond Marcel Jacobs dopo Usain Bolt!

Allenato dal campione del mondo indoor 2001 Pavlo Kamosi

Jacques è stato allenato dall’italiano Pavlo Kamosi (47), un ex talentuoso triplo saltatore e campione del mondo indoor nel 2001. Nella primavera del 2020, Kamosi ha osservato la sua guardia del corpo da lontano, seguendo le sessioni online filmate dai fratelli Jacob.

READ  Cyclisme: l'Italien Colbrelli sacré champion d'Europe, le Français Cosnefroy en bronzo

Una relazione complicata con il padre americano

Lamond Marcel Jacobs è nato il 26 settembre 1994 a El Paso, in Texas (USA), dove suo padre era un soldato vicino a Venezia. Ma è cresciuto con la madre italiana, che lo ha portato in campagna dall’età di 2 anni, nel Deccano della Carta tra Verona e Brescia.

Alcuni dei tatuaggi sulla parte superiore del corpo di Lamond Marcel Jacobs segnano suo padre, non nella sua infanzia, e con il quale ha avuto una relazione lunga e difficile, che oggi è tranquilla. Ha detto specificamente di suo padre: “L’energia che ti assale quando abbatti un muro del genere è incredibile. L’ho odiato per non averlo, ho cambiato idea: mi ha dato vita, muscoli forti, velocità. L’ho giudicato. Non sapevo nulla di lui. “

Dallo scorso settembre la velocista collabora con la psichiatra Nicoletta Romanasi. Ha spiegato sui giornali italiani: “Con lei ho accettato di affrontare le mie paure e i miei demoni. Non è facile, ci sono delle cose intime, vuoi solo esprimerlo tu stesso – lo stesso”.

Nello stesso caso

Articoli più letti

Govt-19: Eric Coms avverte che il governo consente “un rischio maggiore” consentendo la diffusione del virus

Infezione, sintomi, vaccino… cosa sappiamo della variante Omigran

Ritorno a scuola: avviso di condanna per disturbo di salute nelle scuole

Per mantenere il pass per il vaccino, il tempo necessario per prendere la dose di richiamo viene ridotto dal 15 febbraio a 4 mesi.

Variante Omigron: perché il ritorno a scuola promette di essere più rischioso?

READ  Il francese all'italiana, la metamorfosi del mot

Logo LCI
Protegge lo scopo delle informazioni
Libero,
verificato E grazie alle entrate è accessibile a tutti
Pubblicità .

Per aiutarci a mantenere questo servizio gratuito puoi “cambiare la tua scelta” e accettare tutti i cookie.