Gennaio 20, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Olimpiadi di Tokyo: le 3 cose principali da sapere sull’incredibile discendente di Usain Bolt, l’italiano Lamond Marcel Jacobs

PORT RIDE – L’italiano Lamond Marcel Jacobs ha vinto la finale dei 100 metri alle Olimpiadi di Tokyo domenica 1 agosto. Risultato inaspettato per un corridore di 26 anni che non ha mai gareggiato in una finale mondiale all’aperto.

Lamond Marcel Jacobs succede a Usain Bolt. L’italiano ha vinto il titolo olimpico nei 100 metri a Tokyo domenica 1 agosto. In 980 secondi, il nuovo record europeo è stato superato dal 26enne velocista americano Fred Kerley e dal canadese Andre de Gross, che hanno recuperato il bronzo proprio come Rio. “Il mio unico sogno qui è arrivare in finale”., Ha detto Lamond Marcel Jacobs dopo la sua vittoria a sorpresa.

Tutte le informazioni su

Tokyo 2021: Olimpiadi sotto il segno del governo

Ha migliorato il record italiano prima dei suoi exploit a Tokyo

Prima delle Olimpiadi di Tokyo, il 26enne italiano non aveva mai gareggiato nel mondo esterno o nelle finali europee in vita sua. Il suo unico successo è stato vincere il titolo europeo indoor oltre i 60 metri a Toronto (Polonia) questo inverno, che ha annunciato che era arrivato al potere.

Nel 2019 è arrivato alle semifinali degli Europei a Doha World e nel 2018 a Berlino. Dopo il suo titolo interno, ha migliorato il suo record italiano a 9,95 a maggio prima del suo exploit a Tokyo.

Per saperne di più

  • Olimpiadi di Tokyo: campione olimpico nei 100 metri, l’italiano Lamond Marcel Jacobs dopo Usain Bolt!

Allenato dal campione del mondo indoor 2001 Pavlo Kamosi

Jacques è stato allenato dall’italiano Pavlo Kamosi (47), un ex talentuoso triplo saltatore e campione del mondo indoor nel 2001. Nella primavera del 2020, Kamosi ha osservato la sua guardia del corpo da lontano, seguendo le sessioni online filmate dai fratelli Jacob.

READ  Giorgio Parisi, teorico italiano premio Nobel

Una relazione complicata con il padre americano

Lamond Marcel Jacobs è nato il 26 settembre 1994 a El Paso, in Texas (USA), dove suo padre era un soldato vicino a Venezia. Ma è cresciuto con la madre italiana, che lo ha portato in campagna dall’età di 2 anni, nel Deccano della Carta tra Verona e Brescia.

Alcuni dei tatuaggi sulla parte superiore del corpo di Lamond Marcel Jacobs segnano suo padre, non nella sua infanzia, e con il quale ha avuto una relazione lunga e difficile, che oggi è tranquilla. Ha detto specificamente di suo padre: “L’energia che ti assale quando abbatti un muro del genere è incredibile. L’ho odiato per non averlo, ho cambiato idea: mi ha dato vita, muscoli forti, velocità. L’ho giudicato. Non sapevo nulla di lui. “

Dallo scorso settembre la velocista collabora con la psichiatra Nicoletta Romanasi. Ha spiegato sui giornali italiani: “Con lei ho accettato di affrontare le mie paure e i miei demoni. Non è facile, ci sono delle cose intime, vuoi solo esprimerlo tu stesso – lo stesso”.

Nello stesso caso

Articoli più letti

Govt-19: Eric Coms avverte che il governo consente “un rischio maggiore” consentendo la diffusione del virus

Infezione, sintomi, vaccino… cosa sappiamo della variante Omigran

Ritorno a scuola: avviso di condanna per disturbo di salute nelle scuole

Per mantenere il pass per il vaccino, il tempo necessario per prendere la dose di richiamo viene ridotto dal 15 febbraio a 4 mesi.

Variante Omigron: perché il ritorno a scuola promette di essere più rischioso?

READ  La sanguinosa nascita di una leggenda del West italiano

Logo LCI
Protegge lo scopo delle informazioni
Libero,
verificato E grazie alle entrate è accessibile a tutti
Pubblicità .

Per aiutarci a mantenere questo servizio gratuito puoi “cambiare la tua scelta” e accettare tutti i cookie.