Aprile 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Olimpiadi di Parigi 2024. “La loro partecipazione sarebbe un insulto”: il Consiglio d'Europa è contrario alla partecipazione di russi e bielorussi anche sotto bandiera neutrale

Olimpiadi di Parigi 2024. “La loro partecipazione sarebbe un insulto”: il Consiglio d'Europa è contrario alla partecipazione di russi e bielorussi anche sotto bandiera neutrale

“Gli atleti russi e bielorussi non dovrebbero partecipare ai Giochi Olimpici di Parigi”, ha detto mercoledì 20 marzo il presidente greco dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, Theodoros Roussopoulos. Questo sarebbe “un insulto agli atleti ucraini”.

Il Consiglio d'Europa, l'organismo di controllo dei diritti umani del continente che comprende 46 paesi, l'anno scorso ha chiesto che gli atleti russi e bielorussi fossero esclusi dai Giochi di Parigi. Ma martedì il CIO ha semplicemente indicato che gli atleti di questi due paesi, accettati sotto bandiere neutrali, non avrebbero partecipato alla cerimonia di apertura del 26 luglio.

“Mi rammarico che il CIO abbia deciso di non rispondere al nostro appello”, afferma Theodoros Roussopoulos. “I principi fondamentali delle Olimpiadi sono: […] Per definizione contrario alla guerra. Quindi pongo la domanda: gli atleti di un paese che ha invaso un altro paese dovrebbero partecipare alle Olimpiadi e rappresentare con orgoglio quel paese?', chiede il presidente dell'APCE.

“In altre parole: possiamo condannare la Russia per aver bombardato civili ucraini, rapito bambini, torturato prigionieri e commesso massacri – e poi applaudire i suoi atleti? Sapendo che molti di questi atleti sono già arruolati nell'esercito russo, e la stragrande maggioranza di loro ricevono uno stipendio statale?” Lui continua.

55 russi e 28 bielorussi

Roussopoulos sottolinea che l'Assemblea parlamentare ha adottato una risoluzione lo scorso giugno “con una risposta semplice: gli atleti russi e bielorussi non dovrebbero partecipare ai Giochi Olimpici di Parigi. Perché? Perché la loro partecipazione sarebbe un insulto agli atleti ucraini, compresi molti di loro”. che è morto a causa di ciò. “La guerra e la maggior parte di loro non possono allenarsi adeguatamente a causa della distruzione delle infrastrutture sportive”.

READ  Ligue 1: l'OL batte il Nizza grazie ad Aurel Mangala e continua la sua rimonta

“Ho sentito alcune persone suggerire che gli atleti e le atlete non dovrebbero essere ritenuti responsabili delle decisioni dei loro governi. Non siamo ingenui. Qualsiasi vittoria di questi atleti, anche sotto una bandiera neutrale, può essere celebrata – e usata – come propaganda. .” Uno strumento”, insiste Roussopoulos.

Banditi dallo sport internazionale per la prima volta, russi e bielorussi sono stati ammessi ai Giochi lo scorso anno sotto rigide condizioni da parte del Comitato Olimpico Internazionale. Tuttavia, dopo aver spogliato gli atleti dei colori nazionali, il numero degli atleti dei due Paesi dovrebbe essere esiguo: secondo gli esperti del CIO, saranno al massimo 55 russi e 28 bielorussi, una cifra molto inferiore a quella dei Giochi di Tokyo dove ce n'erano 330 e 104 in rettilineo.