Giugno 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

“Non ho più niente… probabilmente hanno visto la mia carta mentre pagavo da Aldi” (foto)

“Non ho più niente… probabilmente hanno visto la mia carta mentre pagavo da Aldi” (foto)

Ogni giorno, François Visser, 89 anni, lavora come corriere per integrare la sua piccola pensione e riuscire a sbarcare il lunario. Ma l’atto atroce gli ha fatto perdere tutti i suoi risparmi. Venerdì un finto impiegato di banca aveva ingannato il belga. “I miei sudati soldi. Tutto è iniziato così all’improvviso”, testimonia tristemente François.

“Quando ero a casa, ho ricevuto una telefonata sulla mia rete fissa. Una persona con accento olandese mi ha detto che era una dipendente ING e mi ha chiesto se avevo perso la mia carta di credito “, spiega François. Ma ha informato direttamente la persona al telefono che non ha perso la sua carta.

Il truffatore ha quindi chiesto a François se avesse altre carte bancarie. L’ottuagenario tirò fuori le altre due carte e le mise tutte e tre sul tavolo. Ma il truffatore ha chiesto a François di fare qualche controllo. Le disse di accendere il suo computer e scaricare l’app “anydesk”. “Ho dovuto dargli il numero che ho visto sul mio schermo dopo. Poco dopo, il logo ING è apparso sullo schermo del mio computer con sopra i miei conti bancari. In quel momento, ha preso il controllo del mio computer da remoto “, spiega Francesco.

Ma mentre François segue da lontano il topo dell'”impiegato di banca” mentre si muove sullo schermo, nota che l’importo nel suo conto di risparmio è improvvisamente diminuito drasticamente. Dei 9.505€ che aveva in suo possesso, gli erano rimasti solo 2.665€! Improvvisamente l’importo di 6840 euro è scomparso.

READ  "Inventing Anna", la nouvelle série de la papesse des séries télé Shonda Rhimes, est sur Netflix : notre avis

I soldi sono scomparsi anche dal mio conto corrente. In totale, è più di 8.000 euro. Soldi guadagnati duramente per i quali, anche se ho 89 anni, lavoro ancora tutti i giorni come corriere per un’azienda di trasporti”, si lamenta l’ottantenne. “Non posso andare in un rifugio perché non potrò fare finisce quadrare finanziariamente. Ma poi perdo sempre tutti i miei fottuti soldi in questo modo”, si arrabbia.

“Non ho idea di come i truffatori siano arrivati ​​a me. Sapevano per certo che ero un cliente ING. Forse hanno visto la mia carta di credito quando ho pagato ad Aldi”, spiega François.