fbpx
Agro Nocerino Campania EVIDENZA video

Nocera Inferiore: Umberto I e il DEA di 2° livello. Torquato fiducioso

Manlio Torquato: “A breve tavolo congiunto con i sindaci di Pagani e Nocera Superiore, dove parleremo della vicenda Umberto I”.

Vincenzo Stile: “Passaggio di DEA da 1° a 2° livello doveroso, anche in base ai servizi che quotidianamente eroga”.

Nocera Inferiore. Il sindaco Manlio Torquato, tende a precisare, a margine della conferenza stampa di presentazione del concertone di Capodanno, la situazione dell’ospedale Umberto I e il relativo passaggio e pieno riconoscimento a DEA di 2° livello.

“In occasione della visita del governatore Vincenzo De Luca – dichiara Torquato – all’ospedale Umberto I dello scorso settembre, quando chiesi e invocai la nascita di un’azienda sanitaria autonoma la risposta fu non avrete un’azienda ma avrete una DEA di 2° livello.  Successivamente con una nota, di cui ho dato conto lo scorso mese di novembre, abbiamo avuto il riconoscimento di quell’impegno che aveva pubblicamente assunto il Governatore. Purtroppo noi ad oggi non abbiamo avuto un riscontro positivo e sulla cosa ci siamo riproposti di risollecitare questo tipo di riconoscimento. Io credo che avere un DEA di 2° livello sia il minimo sindacale per Nocera e per l’Agro nocerino sarnese”.

“Alla mia iniziativa – continua Torquato – vedo l’affiancamento del sindaco di Pagani e di Nocera Superiore e inizia quindi ad esserci già un movimento diverso e tra il 4 e il 5 gennaio ci sarà un incontro congiunto”.

“Io voglio sperare che non ci sia un idea di gestione del sistema sanitario ospedaliero provinciale che vada a penalizzare le realtà lontane dal capoluogo Salerno. Con la mancanza di tale riconoscimento, nascono anche difficoltà di personale nel momento in cui si erogano prestazioni da dea di secondo livello e non si ha poi il dovuto riconoscimento per poter erogare al meglio i servizi, nel momento in cui fabbisogno, come personale e dotazioni sono ridimensionate. Io sono fiducioso”.

“Come amministrazione di Nocera inferiore – dichiara il consigliere Vincenzo Stile, nonché Presidente della commissione Sanità – ci siamo interessati del problema perché crediamo che col passaggio di DEA da primo a secondo livello sia dovuto anche in base ai servizi che quotidianamente si erogano, pensando anche a specifici reparti che vanno a richiamare propriamente servizi di DEA di secondo livello. In effetti, DEA di secondo livello, l’Umberto I era già in precedenza, con l’amministrazione del dottor Ferraioli. Poi col governatore Caldoro, col commissario Bartoletti si è passati a una DEA di primo livello. Questo è stato mantenuto negli anni ospedalieri e non è confacente alla reale dimensione e strutture di tipologie dei reparti di Nocera. Proprio per questo De Luca prospettò a settembre il conferimento dell’Umberto I a Dea di secondo livello. Auspichiamo al reale conferimento di questo processo”.

Vuoi ricevere gli aggiornamenti gratuiti da laRedazione.eu ?

E' facile, semplice e gratuito. Cosa aspetti? Unisciti agli altri lettori

laRed TV

ONAIR DALLE 12 ALLE 22

invia le tue segnalazioni al:

G+

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi