Campania EVIDENZA Nocera Inferiore Politica Salerno

Amministrative Nocera Inferiore: Tonia Lanzetta vuole un confronto pubblico

nocera elezioni tonia lanzetta

Nocera Inferiore: sprint finale per Tonia Lanzetta. L’avvocato nocerino, fuoriuscita dalla giunta, punta il dito verso Torquato. I punti del programma elettorale.

“Metto a disposizione di tutti la mia professionalità”

L’ex assessore Tonia Lanzetta, nel corso del comizio nel quartiere Piedimonte, chiarisce il suo ruolo nella giunta Torquato e i perché del divorzio.

“Sono uscita dall’amministrazione Torquato – chiarisce la candidata – perché ho tolto il velo della non conoscibilità degli atti e mi sono opposta ad alcuni pagamenti. Se un ingegnere  calcola la tassa dei rifiuti con un errore di tre milioni di euro va censurato. Sono andata via perché in questa amministrazione hanno sposato il principio dell’affiliazione politica creando la casta degli amici. Se sei competente, ma non sei allineato sei allontanato. Sono scomoda, perché ho sempre denunciato e voglio continuare a dare fastidio.”

“Risanamento con ulteriori debiti: una presa in giro”

Bilancio: “Sulla situazione economica dell’ente, prima azienda del territorio comunale per giro d’affari, si parla tanto del risanamento delle casse comunali. Ma è facile parlare di attivi quando per estinguere i mutui si è stipulato un nuovo mutuo. Indebitare ulteriormente l’ente non significa risanare”.

Pubblica amministrazione: “I dipendenti devono essere messi in condizione di poter svolgere il loro lavoro nel migliore dei modi e chi non lavora va sanzionato. Le posizioni dirigenziali vanno azzerate, perché non c’è una gestione amministrativa scollata dalla linea politica. La pubblica amministrazione deve essere vicina ai cittadini e l’ipotesi di un ufficio itinerante è da prendere in considerazione visto la difficoltà oggettiva di raggiungere gli uffici situati ai confini con Pagani. Le scelte vanno condivise con i cittadini, i consigli comunali si fanno di sera per garantire la partecipazione. Inoltre – incalza Lanzetta – a tutti deve essere data la possibilità di poter seguire i consigli comunali. E’ importante che gli elettori vedano il lavoro dei consiglieri, così da saper scegliere con criterio alle elezioni”.

Economia: “Misure reali per aiutare e sostenere l’economia locale e le famiglie: l’abbattimento della tassazione del 25% è una prima manovra per dare respiro agli imprenditori ed evitare l’ulteriore aumento di popolazione disoccupata. La manutenzione, chiesta per anni, ha trovato attuazione negli ultimi giorni del mandato dell’amministrazione Torquato. Casualità che fanno riflettere. Lavori svolti senza criterio e con poca oculatezza.  Le manutenzioni vanno programmate e non devono essere un intervento episodico”.

“Si è fatto un PUC elettorale senza pensare all’edilizia di recupero”

Viabilità e Territorio: “Una delle necessità urgenti è l’apertura di un tratto viario alternativo a via Falcone, ad ogni ora ostaggio del traffico. Ovviamente la collaborazione tra le istituzioni è fondamentale per risolvere questo problema. Per la difesa del suolo si è fatto un PUC elettorale. Non si è pensato all’edilizia di recupero, ma a costruire in maniera compulsiva e scriteriata. I centri storici possono essere una occasione di rilancio dell’economia locale. Bisogna riappropriarsi del sistema idrico e parlare a muso duro con la Gori. Se la linea non è ammodernata non si possono imporre bollette per servizi  non effettuati”.

Aree Industriali: “Su Fosso Imperatore insistono ancora contese circa la proprietà dei terreni. I lotti devono essere consegnati alle aziende serie che assumono i nocerini. Il comune deve vigilare e non deve permettere un nuovo sacco di Fosso Imperatore. Bisogna favorire chi vuole investire e creare strumenti per le attività produttive. Il retroporto va valutato in base  all’impatto che ha sulla popolazione e sull’impatto ambientale dell’opera”.

“Nocera deve tornare al centro delle città dell’agro”

“Nelle nostre liste ci sono persone giovani e nuove, cittadini che guardano alla politica come servizio alla comunità, non come una corsa al posto. Nocera Inferiore deve tornare al centro delle città dell’agro, deve essere esempio e non un vagone”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi