Agosto 15, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Noah Ohio spiega perché si è unito allo Standard: “Vincent Kompany non era felice”

Il 19enne si è unito a Rouches dall’RB Lipsia in estate. Dopo Olanda, Inghilterra, Germania e Austria, l’attaccante scoprirà un nuovo campionato.

Noah Ohio non ci ha pensato a lungo quando lo Standard de Liege ha bussato alla sua porta. “Il progetto del club mi ha attirato direttamente, poi è stato soprattutto l’allenatore a spingermi a firmare qui. Avevo molte opzioni per tornare in Inghilterra o rimanere in Germania. Ronnie Dela è stato molto onesto e lo ha convinto a passare allo Standard”. Fai di tutto per assicurarti che lo Standard torni dove merita, ha detto il primo acquisto estivo di Roche, seguito da vicino da Burnley e Vincent Kompany. L’ex giocatore dell’RB Lipsia ha dichiarato: “Gli ho parlato e gli ho detto della scelta che avevo fatto. Non era molto contento, ma la mia scelta è stata fatta. Lo Standard de Liège è il luogo perfetto per fare il passo successivo della mia carriera. ” .

L’Ohio ha prestato due stagioni fa allo Speed, Ohio, con alcuni Loïs Openda in Eredivisie. Prima di citare la Jupiler Pro League, ha aggiunto: “Ho parlato con un buon amico e mi ha dato dei consigli. Mi ha detto che lo Standard è un grande club con grandi tifosi”. “Un torneo dove i giovani giocatori hanno la loro possibilità. Gli allenatori si fidano di loro e sono pazienti. Questo è uno dei motivi per cui sono entrato nel club”.

© Photonews

Arrivato due settimane fa, il 19enne ha dato le sue prime impressioni. “Mi sono sentito bene fin dal primo giorno. I giocatori e lo staff mi hanno accolto molto bene. L’esperienza di Sclessin con i tifosi è stata fantastica durante la partita contro La Gantoise. Peccato per il cartellino giallo che ho ricevuto. Non sono ancora al 100% fisicamente, ma mi sento meglio ogni giorno”. Passa. L’obiettivo non è tagliare gli angoli, l’allenatore e lo staff sanno dove sono fisicamente. Voglio aiutare al massimo la squadra e i gol arriveranno”, ha concluso l’olandese .

READ  Formula 1 | Le statistiche après le Grand Prix de Bahreïn