fbpx
Agro Nocerino Campania EVIDENZA Salerno video

No alle denunce anonime? “Come alimentare merda per la camorra”

Quando si ha a che fare con camorristi ci si trova di fronte a muri di gomma

Se all’ordine del giorno, nell’ambito dell’ultimo consiglio comunale di Angri, l’assise ha discusso riguardo all’approvazione del R.U.E.C. (Regolamento Urbanistico Edilizio Comunale), non poche sono state le argomentazioni che hanno fatto storcere il naso al consigliere comunale Eugenio Lato.

Dalle incongruenze sulla ludopatia, alla rete idrica, fino a toccare il punto sulle “denunce anonime”.

“Il diritto alla paura deve essere tutelato e siamo noi che dobbiamo interporci tra la cittadinanza e il controllo – spiega il consigliere comunale doriano – Quando si ha a che fare con camorristi, con persone che sguazzano nell’illegalità in collusione con la politica locale, allora si trovano muri di gomma che accrescono un mare di merda”.

“Quindi se un cittadino che ha paura non ha diritto di fare una denuncia – riflette Lato – questa amministrazione è colpevole di non avallare la legalità”.

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi