Giugno 20, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Nicholas Colsaerts: “Un po’ al buio!”

Non ha più il cartellino completo del DP World Tour ma se la sta cavando bene. “Grazie alle wild card sono invitato a molti tornei. Gioco nel circuito europeo da 25 anni. Faccio parte dell’arredo. Penso di essere sempre stato un buon servitore del mio sport. È una fiera tornare alle cose…”

A 41 anni, Nicholas Colsaerts non ha perso nulla della sua passione, del suo umorismo o del suo fascino. Nel backstage del Soudal Open attira sempre gli stessi sguardi e impressiona sempre. “Sono molto contento del mio gioco negli ultimi mesi, devo solo essere più costante, ho difficoltà a durare quattro giri e alla fine questo è imperdonabile…”

Nel corso del tempo, i Coel divennero più filosofici. Dopo che le è stata diagnosticata una rara malattia renale nel novembre 2021, tutto ciò mette molto in prospettiva. “Oggi mi sono completamente ripreso, ma c’è stato un prima e un dopo. Ora vedo la vita in modo diverso e mi piace trascorrere più tempo possibile con mia moglie e i miei figli nella nostra casa a Dubai Sono più realista”.

Non fa progetti sulla cometa e per il momento vacilla. “Sono un po’ confuso. Se tutto andrà bene forse potrò giocare ad un buon livello per altri cinque anni. Ma è anche possibile che tra sei mesi non sarò più in gioco…”.

Non preoccuparti di questo. Quando non è a caccia di uccelli personalmente, lavora spesso come consulente per i canali televisivi britannici, dove eccelle per la sua competenza e senso dell’umorismo. E sullo sfondo c’è sempre, ovviamente, la Ryder Cup. Vice-capitano alla Roma nel 2023, spera di rinnovare nel 2025 a New York. Mentre aspettava di essere finalmente promosso capitano, il suo sogno più grande.

READ  Grandi progressi negli impianti cerebrali che decodificano il linguaggio direttamente dal cervello

Questo giovedì, alle 8:20, condividerà l’Open Tour di Soudal con Eduardo Molinaro e Marcel Sim al Rinkveen International Stadium. È più pronto che mai ad esibirsi nel suo caro paese!