Febbraio 8, 2023

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Montpellier: il ministro responsabile delle professioni sanitarie visita l’unità di cure palliative del CHU

Agnès Firmin Le Bodo, Ministro Delegato per la Regolazione Territoriale e le Professioni Sanitarie, ha fatto una rapida visita all’Unità di Cure Palliative del CHU, all’Ospedale Saint-Eloi, nel tardo pomeriggio di giovedì.

Agnès Firmin Le Bodeau, Ministro Delegato per la Regolazione Territoriale e le Professioni Sanitarie, ha visitato nel tardo pomeriggio di martedì l’Unità di Cure Palliative del CHU dell’Ospedale Saint-Eloi. Ha potuto discutere con il personale infermieristico, i medici e il paziente. Al momento la Conferenza dei cittadini sul fine vita inizierà la sua prima fase di consultazione, che durerà fino a marzo 2023.

La conferenza inizia l’8 dicembre

“Il CESE è responsabile di queste consultazioni con i 150 cittadini estratti a sorte che agiranno dalla prossima settimana. Il Presidente della Repubblica e il Primo Ministro hanno affidato a Olivier Ferrand e a me questo compito di lavorare con i parlamentari per far progredire le cure palliative”Agnes Firmin Le Bodeau ha detto durante la sua visita.

Sezioni senza

Lancio del Quinto Piano Nazionale per lo Sviluppo delle Cure Palliative: “Possiamo vedere chiaramente che 22 dipartimenti non hanno centri, come ho spiegato, c’è una questione di formazione professionale e informazione per i nostri cittadini”. Questo martedì è stata la dodicesima visita ad un centro di questo tipo: “Sono tutti diversi.” Ad ogni incontro, il ministro dialoga anche con il paziente: “Tutti dicono che questo supporto è incredibile.”

Non esco mai allo stesso modo, c’è una forte umanità

Questo momento è stato anche l’occasione per i funzionari del CHU di presentare ad Agnès Firmin Le Bodo la futura unità, che prenderà forma nel 2025 presso l’ospedale Colombière, con una capacità di 24 posti letto (vedi Appendice). “C’è un filo rosso ovunque. Una squadra che fa un corpo unico, dall’assistente infermieristica al capo dipartimento. Non sono mai uscito allo stesso modo, c’è una forte umanità che mostra, un diverso rapporto con la cura”. La visita è stata condotta da Bruno Richard, Capo Dipartimento: “È importante che lo staff sul campo discuta con un ministro che ha decisioni importanti da prendere. In modo che non sia disconnesso da ciò che sta realmente accadendo”.

READ  Gorgonie, un rifugio sottomarino pericoloso per la vita nel Mar Mediterraneo