Aprile 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Maestria, talento ed esperienza: il Wonderbar Union dopo l'eroica qualificazione contro il Francoforte

Maestria, talento ed esperienza: il Wonderbar Union dopo l'eroica qualificazione contro il Francoforte

L'unione insaziabile. Alla domanda se fosse meglio preferire Coppa, Scudetto o Europa, il leader del PSL ha risposto: “Tutte e tre”. Molto intelligente chi può dire se questa abbondanza di vittorie gli causerà nella gara finale la stessa fatica che molti temono. Una cosa è certa: il nome del RUSG sarà inserito nella scheda elettorale per il sorteggio degli ottavi di finale della Conference League, venerdì intorno alle 13:00.

Lo deve a un'altra prestazione fantastica, degna di quella ottenuta la scorsa stagione in Europa League, contro la nuova capolista della Bundesliga. Va notato incidentalmente che dei quattro viaggi in Germania nel corso di due campagne europee, i cittadini di Bruxelles non ne hanno perso nessuno.

Il campione Al-Ittihad vince a Francoforte e si qualifica agli ottavi di finale della Conference League (1-2)

Faceva molto caldo per dieci minuti alla fine della partita, quando Dina Ipembe (88° posto) ha svegliato il campo, ma era troppo tardi: Puertas (47° posto, 0-1) ed Eckert (80° posto, 0-2 ) ha segnato i gol. La parte più difficile è regalare due gol in anticipo ai gialloblù. Ed è stato meritato al 100%.

Maestria ed esperienza

Se l'Al-Ittihad si qualifica, questa volta gli deve innanzitutto un inizio di partita positivo. A differenza dell'andata, dove si era ritrovata sotto 0-2 dopo dieci minuti disastrosi, la squadra di Belesin ha preso in mano la situazione dal dischetto. Ha osato tenere la palla, preso rischi calcolati, ritardato quando necessario, e non ha lasciato quasi nulla a un avversario che non sembrava giocare in casa e non poteva approfittare di uno stadio con un'atmosfera straordinaria.

READ  Ha strappato la mia recinzione e mi ha chiesto di pagare 3.000 euro per la sua nuova recinzione.

È stato Machida ad accendere la prima miccia (10°), mentre Castro Monti ha lanciato un altro cross pericoloso (15° minuto), prima che Puertas fallisse in un buon contropiede (22° minuto).

L'Unione ha dominato l'Eintracht e Morris ha avuto poco da fare nel primo tempo, il che non significa che non possiamo stare attenti. Burgess e McAllister erano in pericolo quando la palla raggiungeva Marmoush, Chaibi o Knauf. Cosa che non accade molto spesso, è vero. Ma il gol di Marmoush, annullato per fuorigioco (16esimo), ne è la prova: il sesto posto del campionato tedesco soffre di crisi di fiducia, ma non gli manca la qualità.

In ogni caso, la squadra di Belesin ha dimostrato di aver fatto un altro passo avanti.

Questi sindacalisti sono come una spugna, che assorbe la pressione e assorbe l’esperienza europea. Dopo due trasferte fallite a Liverpool e Linz, hanno risposto a Tolosa, e poi giovedì, a riprova che stanno progredendo a questo livello. Il che non potrà che tornargli utile in vista dei playoff.

Certo, alcuni hanno già esperienza dalla scorsa stagione, ma non dobbiamo dimenticare che da allora questa squadra è stata completamente rinnovata e non pochi giocatori chiave questo giovedì hanno fatto la loro prima esperienza a questo livello in Coppa dei Campioni.

Ma non si è visto, perché Gil Puertas è stato in grado di fare quello che ha fatto Gil Teuma la scorsa stagione: alzare un po' l'asticella giovedì sera. E potrebbe non finire mai.