Aprile 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Ucraina dovrebbe cedere territorio alla Russia per ottenere la pace, come propone Nicolas Sarkozy? : imbevibile per la comunità internazionale

L’Ucraina dovrebbe cedere territorio alla Russia per ottenere la pace, come propone Nicolas Sarkozy?  : imbevibile per la comunità internazionale

Proposte Nicolas Sarkozy imbevibili

Le proposte di Nicolas Sarkozy sono imbevibili per la comunità internazionale e in particolare per le autorità europee. conferma una fonte diplomatica a condizione di anonimato.

Imbevibile per gli europei, questo è un eufemismo. L’organizzazione di referendum nei territori ucraini occupati dai russi sotto il controllo della comunità internazionale solleva interrogativi senza soluzioni chiare: chi potrà votare? I filo-russi sono rimasti subito in maggioranza? E gli ucraini che sono fuggiti dalla guerra e hanno cercato rifugio nei paesi europei?

Imbevibile soprattutto perché questi referendum andranno incontro alle richieste del presidente russo. Vladimir Putin ritrae le regioni annesse dell’Ucraina come territorio russo storico. Ha chiesto l’annessione di queste terre lo scorso settembre, dopo avervi organizzato finti referendum. Secondo lui, Kiev dovrebbe accettare di rinunciarvi per fare la pace.

Qualunque sia l’esito dei referendum proposti da Nicolas Sarkozy, il processo darà un dito d’onore alla sovranità dell’Ucraina e convaliderà In realtà Le violazioni del diritto internazionale da parte di Mosca.

Infatti, la negoziazione avviene tra due persone per raggiungere una posizione comune”. E conferma il generale Dominique Trinquand ex capo della missione militare della delegazione francese alle Nazioni Unite. “Nicolas Sarkozy ha semplicemente respinto il punto di vista di Kiev“.

Ucraina neutrale? Per quanto riguarda l’adesione all’UE, l’ex presidente francese sembra aver dimenticato che nel giugno 2022 i 27 capi di Stato e di governo dell’UE hanno concesso all’Ucraina lo status di paese candidato all’adesione.

E al vertice di Vilnius di luglio, gli alleati della NATO hanno affermato che l’Ucraina avrebbe ricevuto un invito ad aderire all’alleanza.Quando tutti gli alleati sono d’accordo e le condizioni sono soddisfatte“.

La posizione degli alleati è continuare a sostenere l’Ucraina

La posizione degli alleati è continuare a sostenere l’UcrainaLa nostra fonte diplomatica conferma a condizione di anonimato.

READ  Guerra in Ucraina: le comunicazioni ucraine sulla guerra lasciano scettici gli osservatori occidentali

In effetti, gli aiuti materiali all’Ucraina continuano. Gli Alleati continuano a fornire munizioni. Washington ha appena dato il via libera alla Danimarca e ai Paesi Bassi per consegnare caccia F-16 statunitensi all’Ucraina, una volta che i piloti ucraini saranno stati addestrati a pilotarli.

Sabato, durante la visita del presidente Volodymyr Zelensky in Svezia, i colloqui si sono concentrati sulla preparazione del 13° pacchetto di aiuti militari per la Svezia, compresa la consegna di aerei da combattimento Gripen e la produzione congiunta di carri armati leggeri svedesi CV90.

Questo aiuto militare all’Ucraina perderà slancio? “Bisogna ammettere che l’Europa si è svegliata tardi per rivitalizzare la sua produzione industrialeNota Domenico Trinquand.

È troppo presto per parlare di trattativa

Intanto la guerra continua. Non è il momento di negoziare? Si ma “Pensaci sempre, non parlarne mai– avverte il generale francese.

È troppo presto per parlare di negoziati quando gli ucraini hanno lanciato un’offensiva e non hanno raggiunto i loro obiettivi“, Analizza.

Sul campo, anche se l’Ucraina annuncia diverse avanzate, la sua controffensiva iniziata a giugno stenta a incontrare la resistenza dell’esercito russo. Secondo l’intelligence statunitense, l’Ucraina non raggiungerà uno dei suoi obiettivi principali, ovvero riconquistare la città di Melitopol (Zaporizhia Oblast), occupata dalla Russia, entro la fine dell’anno.