Febbraio 28, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’italiana Veneta è in trattative con Swiss Steel per l’acquisto di tre siti francesi

L’italiana Veneta è in trattative con Swiss Steel per l’acquisto di tre siti francesi

Ascometal France, filiale di Swiss Steel, è un conglomerato siderurgico “Trattative esclusive» Il gruppo siderurgico italiano Acciaierie Venete venderà tre dei suoi cinque siti in Francia, tra cui Hacontange, secondo un comunicato stampa di mercoledì. “Transazione proposta» A proposito degli stabilimenti di Hagondange nella Mosella, di Custines nel Meurthe-et-Moselle e di Le Marais vicino a Saint-Étienne nella Loira e del suo centro di ricerca CREAS.

Il produttore siderurgico svizzero Acciaierie Venete osserva che “Ha dato una ferma assicurazione» Ipotizzando che un gruppo italiano acquisisca questi siti francesi “Un partner esperto con integrazioni di settore» e chi ha fornitoUn progetto ambizioso per potenziare gli stabilimenti Ascometal di Hagondange, Custines e del Marais». «Tutti i dipendenti, ovvero 715 persone, saranno ritenuti responsabili“, ha detto all’AFP il portavoce del gruppo. “Si tratta di tre unità geografiche, ma con gestione simile, deputate alla produzione di acciai speciali con diametro inferiore a 80 millimetri.» Oltre il 40% è destinato alle automobili, ma viene utilizzato anche nella produzione di acciai meccanici per motori, ingranaggi o cuscinetti a sfera, osserva Marcel Genet, consulente presso la società parigina di strategia industriale Laplace Conseil.

Secondo lui il gruppo italiano, dalla solida reputazione, è interessato a questa produzione”Piccoli cerchi“Auto”Li produce e ha clienti comuni, che gli permetteranno di aumentare la propria quota di mercato, creare economie di scala e creare sinergie industriali.“. Acciaierie Venete ha sede legale a Borgo Valsugana in Trentino (Nord Italia). “Gli acciai vengono lavorati a caldo nel laminatoio di Hacondange, poi trasferiti a Custins prima di essere venduti alle fucine per la finitura a freddo, principalmente trafilatura, e nei pressi di Saint-Étienne, per le operazioni di laminazione (taglio, ndr).“, Ha aggiunto.

READ  Giroud passa inconsapevolmente dall'italiano all'inglese nel bel mezzo di un'intervista e manda Internet nel panico (VIDEO)

“Integrazioni industriali”

Due siti Ascometal France, Fos-sur-mer (Bouches-du-Rhône) e Dunkerque (Nord), formano un altro gruppo di grandi diametri. Essi”Non influenzato dalla transazione“E”Varie opzioni sono attualmente allo studio da parte di tutti gli stakeholder di Ascometal per garantire il proprio futuro», ha spiegato Swiss Steel.

Nel 2018, il gruppo svizzero Schmolz&Bickenbach – ribattezzato Swiss Steel nel 2020 – ha acquisito cinque siti Ascometal (ma non lo stabilimento Ascoval), che allora contavano complessivamente 1.350 dipendenti. “La transazione pianificata è in linea con il piano strategico di Swiss Steel (…) e fa parte della sua strategia di concentrarsi sul nucleo delle sue attività al fine di continuare la sua integrazione e garantire la sua redditività a lungo termine.», si legge nel comunicato stampa del gruppo svizzero. “L’operazione consentirà a Swiss Steel di indirizzare strategicamente i propri investimenti annuali verso operazioni che promettono una crescita sostenibile e rafforzano altri asset produttivi.».

In un separato comunicato, Acciaierie Venete, lo ha descritto come “Transalpine è un produttore leader di acciaio con una capacità di 2 milioni di tonnellate all’anno» e conta dieci siti produttivi in ​​Italia, indicando che opererà”Forniscono un futuro a lungo termine per tutti i siti acquistati“Lei porterà”Numerosi consolidamenti industriali, in particolare tramite acquisizioni, prevedono un ambizioso piano di investimenti per le industrie coinvolte.L’industria siderurgica globale si trova ad affrontare sfide e investimenti significativi per ridurre le proprie emissioni di carbonio. Ma secondo Marcel Genet, i problemi della transizione energetica sono estranei al progetto di riavvicinamento franco-italiano: l’acciaieria Hakontage, dotata di un forno elettrico modernizzato nel 2019 , in futuro utilizzerà un processo più efficiente in un progetto energetico come Achieri Venet, che prevede il riciclaggio di rottami metallici.

READ  217 libri italiani per conquistare il mondo

attività prevista”Presentato alle Organizzazioni di Rappresentanza dei Dipendenti Ascometal“Altro sul semaforo verde”Autorità di regolamentazione competenti“. Una volta soddisfatte tutte queste condizioni, la finalizzazione del processo è “Si terrà nella primavera del 2024», secondo il gruppo svizzero. Con sede a Lucerna, in Svizzera, Swiss Steel impiega circa 10.000 persone e realizza un fatturato di oltre 4 miliardi di euro nel 2022.