Campania EVIDENZA Salerno video

LARS. Un Luna Park all’insegna dell’integrazione

La Residenza LARS apre le porte alle scuole del territorio

Sarno. “La Residenza LARS apre le porte a tutti”. Potrebbe essere questa la sintesi di una giornata fantastica, tenutasi giovedì 15 dicembre, presso la Residenza della frazione di Episcopio, all’insegna dell’integrazione sociale, a cui hanno partecipato diverse realtà del territorio provinciale. Dal concorso denominato “L’albero fantastico” che ha visto il coinvolgimento delle scuole sarnesi , in particolare l’Istituto Comprensivo De Amicis Baccelli, l’IPSS, il liceo Scientifico, il Prof Agri, l’istituto Amendola, il S. Francesco Saverio, il II ed il III Circolo Didattico, fino al “Luna Park”.

Sarno e Cava de’ Tirreni. Insieme per un progetto comune

Presente anche il comune di Cava de’ Tirreni, rappresentato dal vicesindaco Nunzio Senatore e dall’Associazione Trombonieri Sbandieratori e Cavalieri. Proprio Senatore ha espresso soddisfazione per l’iniziativa: “Spero che simili manifestazioni vengano realizzate sempre più spesso – continua – La città di Cava è da sempre sensibile a queste iniziative. Ringrazio tutti coloro che ogni giorno si impegnano a favore di queste realtà”.

La Magia del Luna Park di Natale

Cuore dell’iniziativa gli ospiti della Residenza che si sono cimentati in uno spettacolo a dir poco meraviglioso, tra il magico ed il natalizio, con musiche e balli suggestivi e coinvolgenti, dando vita così al “Luna Park di Natale”. Un successo certificato dall’entusiasmo dei centinaia di visitatori che hanno attivamente partecipato alle attività. Maghi, giocolieri, elfi, pinguini sono solo alcuni degli elementi caratteristici che hanno animato la giornata.

Residenza LARS. Un Luna Park all’insegna dell’integrazione

Un progetto realizzato grazie all’alacre lavoro svolto dagli operatori guidati dalla dott.ssa Nilde Renzullo e coordinati dalla coordinatrice Imma Sibilio. “Collaboriamo spesso con le scuole del territorio, è importante in questo senso l’integrazione sociale – spiega Imma Sibilio – Inoltre ai nostri ragazzi piace regalare sorrisi e quindi quale migliore occasione?”.

L’inizio di un percorso tra folklore ed integrazione sociale

La firma della città metelliana porta anche l’autografo dell’Associazione Trombonieri Sbandieratori e Cavalieri di Cava de’ Tirreni (A.T.S.C.). Una partecipazione che lega le due realtà in primis dal punto di vista storico. Infatti è lecito il richiamo alla Disfida dei trombonieri che, nel mese di luglio, vuole rievocare proprio la Battaglia di Sarno del 1460. “L’A.T.S.C. ha aperto le danze al nostro Luna Park – conclude poi Imma Sibilio – Una collaborazione nata spontaneamente e che sicuramente sarà duratura nel tempo”. Da qui all’associazione metelliana: “Siamo contenti di aver partecipato a questa magnifica iniziativa promossa dalla Residenza LARS – dichiara il presidente Sabato Bisogno – sono certo che anche in futuro le strade dell’A.T.S.C. e quelle della Residenza potranno nuovamente incontrarsi, a partire dall’edizione 2017 della Disfida dei Trombonieri”.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Per continuare ad usare questo sito, devi accettare la politica di uso dei Cookie maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi