Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Lancia Pu+Ra HPE: tutto il know-how italiano condensato in una concept car

Lancia Pu+Ra HPE: tutto il know-how italiano condensato in una concept car

Lo scorso novembre, Lancia ha presentato un nuovo logo chiamato Pu+Ra, che rappresenta un nuovo linguaggio stilistico pulito e serio (da cui Pu+Ra). Questo 15 aprile, all’inizio della Milano Design Week 2023, il produttore italiano, ora nelle mani del gruppo franco-italiano Stellandis, ha svelato la Lancia Pu+Ra HPE Concept (per High Performance Electric). La nuova Era Lancia punta a definire la visione del marchio per i prossimi dieci anni.

Necessaria per il ventunesimo secolo, la prossima Lancia sarà 100% elettrica, ma anche ecosostenibile. Un cenno a questa scelta industriale: la Lancia Bu+ra adotta un colore blu-verde chiamato HPE Progressive Green, che riecheggia questo desiderio di durabilità. Tecnicamente, la Lancia Pu+Ra HPE promette un’autonomia di oltre 700 km con un tempo di ricarica di oltre dieci minuti per un consumo elettrico inferiore a 10 kWh/100 km.

Disegno italiano

Come tutti sappiamo, le auto italiane mostrano meglio il peso del tempo in termini di design. Pu+Ra HPE vuole far parte di questa tradizione, con un design pulito e sobrio, dove i blocchi del veicolo combinano forme basiche e iconiche come il cerchio o il triangolo, punteggiate da tocchi più eclettici. . Uno stile che può essere descritto come senza tempo e cerca di andare oltre il linguaggio automobilistico convenzionale.

Con un’esclusiva collaborazione con il famoso marchio di mobili Cassina, l’interno non è esagerato. Questa partnership ha due obiettivi: garantire un certo livello di benessere pur essendo sostenibile. Con quasi un secolo di know-how, Cassina ora presta la sua esperienza all’industria automobilistica. Con mobili italiani. Nel concept Pu+Ra HPE, ciò si riflette in particolare nelle sedute anteriori ispirate alle poltrone Maralunga di Cassina o nella consolle centrale che ricorda i famosi tavoli rotondi progettati dal brand.

READ  Guerra in Ucraina: Emmanuel Macron arriva a Kiev con i suoi omologhi tedeschi e italiani Sholes e Tragi.

La sostenibilità è una priorità

Ben il 70% delle superfici tattili della cabina Pu+Ra HPE sono realizzate con materiali ecosostenibili. Perché Lancia vuole ripensare la struttura tradizionale dell’autoveicolo, utilizzando materiali innovativi, riciclati e riciclabili progettati nello spirito transalpino. Uno dei migliori esempi è il tessuto di lana Panno Lancia utilizzato per i sedili dell’auto, sviluppato anche qui in collaborazione con Cassina. Un altro esempio è Marm More, che comprende pannelli porta realizzati con il 50% di polvere di marmo di scarto, che si presenta sotto forma di tessuto riciclato, morbido al tatto e impermeabile. Infine, l’intero retro dell’auto e la parte inferiore degli interni sono rivestiti in un vellutato nabuk disegnato da Poltrona Frau in Italia.

Sicuramente high tech

Pu+Ra HPE introduce un pacchetto tecnologico semplice, intuitivo e che semplifica la vita all’interno del veicolo. Eccolo a mille leghe dagli schermi oversize prediletti da alcuni concorrenti. Così Lancia ha lavorato a un’interfaccia virtuale minimale e intelligente che combina funzioni legate all’audio, alla climatizzazione e all’illuminazione. Sia il guidatore che i passeggeri possono regolare la situazione che regna all’interno dell’auto premendo un pulsante dedicato o controllando tutto con il suono della propria voce. La Ypsilon sarà il primo modello della gamma Lancia a beneficiare di questa nuova funzionalità.

E il futuro?

Rinascimento è il nome della road map tracciata da Lancia per riconquistare il mercato europeo, partendo da sei Paesi tra cui il Belgio. Questo piano strategico decennale prevede il lancio di tre nuovi modelli (ogni due anni dal 2024 in poi), a partire dalla Ypsilon, che sarà proposta in versione elettrica ma ibrida. Una Ypsilon HF più sportiva sarà lanciata nel 2025. Seguiranno due modelli elettrici: la Gamma (un crossover sportivo) nel 2026 e la Delta (un modello compatto) nel 2028. Oltre alla Ypsilon, le prossime Lancia saranno basate sulla piattaforma STLA Medium, con capacità della batteria da 87 a 104 kWh e un’autonomia di 700 km. Per quanto riguarda la distribuzione, dal prossimo anno Lancia affiancherà Alfa Romeo e DS in una nuova rete di concessionarie premium.

READ  MotoGP - Francia: l'italiana Bagnaia inizia a livello polare - rts.ch

Vuoi rimanere informato sulle ultime novità automobilistiche?

Ti è piaciuto questo articolo e vuoi ricevere le ultime notizie automobilistiche direttamente nella tua casella di posta? Iscriviti ora gratuitamente come oltre 300.000 appassionati di auto prima di te: