Luglio 18, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

Le sfide di Elli Schlein, il nuovo segretario del Pd italiano

Le sfide di Elli Schlein, il nuovo segretario del Pd italiano

Una vittoria che ha scosso la sinistra in Italia. Un mese fa Elly Schlein, 37 anni, è stata eletta segretaria del Partito Democratico (PD). Ha così segnato la storia, diventando la prima donna a guidare un partito nelle file del centrosinistra dello schieramento politico italiano.

Giovane, femminile e bisessuale, è spesso ritratta come l’antitesi di Georgia Meloney. Nata in Svizzera da padre politologo americano e madre avvocato italiana, Ellie Schlein, laureata in giurisprudenza, possiede tre passaporti: svizzero, italiano e americano. “Questo elemento internazionale è completamente opposto a quello italiano, presentato Fratelli d’Italia“Partito nazionalista di estrema destra”Analizza Alexandre Chabert, dottorando del Centro storico di Sciences Po, parte del cui lavoro di ricerca si concentra sulla sinistra italiana.

Nel 2008 e nel 2012, Ellie Schlein si è offerta volontaria per due delle campagne elettorali del presidente democratico Barack Obama. Entrambi i suoi nonni ebbero notevoli fortune: uno, Agostino Viviani, ex senatore socialista e avvocato antifascista, e l’altro, Herschel Schlein, un ebreo ucraino immigrato negli Stati Uniti per sfuggire alle persecuzioni antisemite. Al suo arrivo a Ellis Island, il suo nome fu cambiato in Harry Schlein.

Il nuovo segretario del Pd ha espresso questa contrarietà anche all’attuale presidente del Consiglio italiano. In un discorso del leader di Fratelli d’Italia “Sono Georgia, sono donna, sono mamma, sono italiana, sono cristiana”Ellie Schlein risponde: “Sono una donna, amo un’altra donna, non sono una madre. Ma non sono meno donna. » Da parte dell’opposizione conservatrice, non esitiamo a definirlo un “cyborg del politicamente corretto”, denunciando la sua posizione pro-aborto a favore di LGBTQIA+ e delle minoranze ambientaliste. Corriere Internazionale.

Le loro differenze sono anche politiche. “E’ un uomo di sinistra, che non può davvero essere definito estremista, ma che contraddice le posizioni democratiche accettate dall’era Matteo Renzi e anni prima”.spiega Alexandre Chabert.

Eurodeputata Tra il 2014 e il 2019, Elly Schlein ha lasciato il PD, che considerava troppo liberale e si è opposta in modo particolare alla “Jobs Law”, un insieme di leggi introdotte dal governo Renzi, che ha liberalizzato il mercato del lavoro. Fu anche uno dei portavoce del movimento “Occupy PD”, che mirava ad occupare i locali del partito per chiedere una svolta a sinistra. Nel suo lavoro programmatico pubblicato nel 2022, La nostra zona (La nostra sezione) Definisce due pilastri della sua politica: la giustizia sociale e la giustizia ambientale, con l’obiettivo di rinnovare il dialogo con le classi popolari e allo stesso tempo con i lavoratori.

Successo incredibile

La sua vittoria contro il 56enne moderato Stefano Bonacini, capogruppo della Regione Emilia-Romagna e vicino all’ex presidente del consiglio Matteo Renzi, è stata una sorpresa.

“Lei, oltre l’Emilia-Romagna, fino a sei mesi fa era quasi sconosciutaAlexandre Chabert analizza. Ha acquisito visibilità ed è emersa sulla scena politica nazionale al termine della campagna per le elezioni assembleari del settembre 2022.

Ed è tanto più sorprendente che questa vittoria sia segnata da un paradosso. In queste primarie a due fasi, durante le delibere interne dei deputati, il candidato ha prevalso su Bonacini, che inizialmente è arrivato secondo. Ha poi vinto le primarie per tutti i simpatizzanti di sinistra con quasi il 54% dei voti. “Questa è la prima volta che i voti dei membri sono stati contraddetti”.Alexandre Chabert osserva che indica specificamente i suoi buoni risultati nelle grandi città.

L’analista interpreta questi risultati come una espressa esigenza da parte dell’elettorato di virare a sinistra, pur essendo di estrema sinistra “Inaudito in Italia” E il Movimento 5 Stelle è segnato dal suo populismo e dalla sua passata alleanza con il partito di estrema destra, la Lega di Matteo Salvini.

READ  Dopo la Topolino, la Fiat abbandonò la bandiera italiana della 600

Come tornare in pista

Per Elly Schlein, le sfide sono scoraggianti: garantire l’unità del partito “Corrotto da diverse correnti politiche” e formare alleanze elettorali. “Achille Occhetto, ex segretario del Pci, ha parlato di ‘fusione fredda’ per descrivere questo partito: i successori del Pci erano legati ai successori della Democrazia Cristiana, a cui si sono opposti fino al 1990. La ristrutturazione del la sinistra, Alexandre Chabert dice. Stefano Bonacini avrebbe avuto una linea più congeniale. Lì sorge la domanda. »

E per essere idonei: “Non credo che una scissione dell’ala moderata o di destra del partito sia all’ordine del giorno. » Tuttavia, alcuni rapporti sollevano preoccupazioni sullo status quo “personalmente” Il cristianesimo sociale di Elly Schlein a favore della maternità surrogata (GPA) ha spostato il confine del PD.

Le coalizioni per riunirsi con la vittoria saranno la seconda sfida dopo la sconfitta elettorale legislativa in cui i Democratici hanno ottenuto solo il 19% dei voti. “Il Pd abbandonerà il filone populista e si trasformerà in un partito di estrema sinistra, alleandosi con il Movimento 5 Stelle, lacerato dalle tensioni, o si alleerà con i centristi liberali di Azione e ‘Italia Viva’, il partito lanciato di Matteo? Renzi dopo l’uscita dal Pd? »chiede Alexandre Chabert. Sembra necessaria un’unione con due campi in particolare. “È difficile vedere come si possano perdere i diritti se queste tre forze si uniscono”.Il ricercatore osserva.

Molte elezioni amministrative si tengono a maggio, soprattutto in Toscana, Sicilia e Lombardia. “Come pioniera, Ellie Schlein avrà atomi più allettanti con questo nuovo Movimento 5 Stelle, che si sta muovendo verso una linea di estrema sinistra con un accento populista, Alexandre pesa su Chabert. Ma può essere anche il momento di alleanze dalle geometrie variabili, a seconda dei contesti locali. »

argento, Ellie Schlein Per la prima volta riunirà la sua nuova segreteria, principalmente la sua guardia del corpo. Ma non si è dimenticata di lasciare spazio a Stefano Bonacini e ai suoi followers.

READ  Var. Alla ricerca del padre italiano scomparso