Giugno 21, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’aereo dell’apocalisse arriva in Europa: gli Stati Uniti inviano un chiaro segnale alla Russia

L’aereo dell’apocalisse arriva in Europa: gli Stati Uniti inviano un chiaro segnale alla Russia

Martedì scorso gli Stati Uniti hanno volato in Islanda con un Boeing E-6B Mercury, noto anche come parte della flotta “Doomsday”, nell’ambito delle operazioni nel comando europeo degli Stati Uniti, area di responsabilità dell’EUCOM.

Lo ha annunciato il comando su Twitter, aggiungendo che “l’equipaggio ha incontrato l’ambasciatore Usa in Islanda, Keren Bateman, e altri funzionari diplomatici e militari”.

Il “Piano dell’Apocalisse”: questa è la macchina da guerra nucleare di Vladimir Putin

L’E-6B Mercury è un Boeing 707 modificato che può raggiungere velocità di 981 km/h a una velocità di crociera di 842 km/h ed è in grado di salire a un’altitudine di 12,8 km con un’autonomia di volo di 11.760 km. L’equipaggio è composto da 22 persone, inclusi piloti, operatori di comunicazione e personale di combattimento.

L’E-6B Mercury è stato concepito come un velivolo multiuso di comando e controllo in condizioni di conflitto nucleare, progettato per comunicare con navi e altre attrezzature dell’arsenale statunitense, motivo per cui ha ricevuto il nome non ufficiale di “resurrezione aereo”. Questo velivolo può fungere da centro operativo globale del comando strategico statunitense (“Flying Pentagon”), se necessario.

La notizia del riposizionamento dell’E-6B Mercury è di particolare interesse, anche perché la scorsa settimana il Cremlino ha annunciato la sospensione della sua partecipazione al Nuovo trattato START sulla riduzione e limitazione delle armi strategiche offensive, vale a dire le armi nucleari. .

L’esercito russo sull’orlo dell’abisso? Mosca probabilmente farà fatica a fornire personale e attrezzature per l’espansione pianificata.

Gli Stati Uniti hanno definito “irresponsabile” la decisione della Russia, mentre Francia e Regno Unito hanno invitato Mosca a “revocare la sua decisione sconsiderata” e “mostrare responsabilità”.

READ  Un bambino di 10 anni ucciso in una sparatoria a Nîmes: "A volte ci sono individui molto giovani che hanno accesso alle armi da guerra"

Quindi la presenza di questo velivolo in Islanda non è cosa da poco. Gli Stati Uniti vogliono mostrare ai russi che una risposta sarà pronta in caso di una minaccia significativa dal Cremlino.