Marzo 4, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’accordo tra Israele e Hamas per la liberazione degli ostaggi: “Una buona decisione”, secondo Netanyahu

L’accordo tra Israele e Hamas per la liberazione degli ostaggi: “Una buona decisione”, secondo Netanyahu

Ha aggiunto: “L’intero apparato di sicurezza lo sostiene pienamente”.

“L’ultima proposta di Hamas a Israele è una trappola”

Le famiglie degli ostaggi hanno chiesto il rilascio di tutti i detenuti, e il Partito Sionismo Religioso, di estrema destra, membro della coalizione di governo, si è espresso contro l’accordo, definendolo “cattivo” per la sicurezza di Israele, degli ostaggi e della polizia. Soldati.

L’accordo con il movimento islamico palestinese Hamas prevede uno scambio graduale, al ritmo di “dieci” ostaggi per “trenta” prigionieri palestinesi al giorno.

Due fonti informate hanno riferito all’Agence France-Presse che l’accordo includerà l’ingresso di forniture alimentari, aiuti medici, carburante e, soprattutto, una “tregua umanitaria rinnovabile di cinque giorni” nella Striscia di Gaza.

Secondo tale accordo, che potrebbe ancora essere modificato, tra i 50 e i 100 civili israeliani e con doppia cittadinanza – ma non soldati – saranno rilasciati rispetto a un totale di 300 donne e bambini palestinesi attualmente detenuti da Israele.

Benjamin Netanyahu afferma che il potenziale cessate il fuoco non significa la fine dei combattimenti

Da notare che il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha anche confermato che i combattimenti nella Striscia di Gaza continueranno dopo un possibile cessate il fuoco e il rilascio degli ostaggi detenuti a Gaza dal 7 ottobre, che sono in fase di negoziazione.

Netanyahu ha confermato martedì sera, prima di votare la bozza di accordo, che la guerra continuerà anche dopo aver raggiunto un accordo con Hamas, “finché non raggiungeremo i nostri obiettivi”.

Gli obiettivi di Israele includono l’eliminazione di Hamas e la restituzione di tutti gli ostaggi. Inoltre, non dovrebbe esserci alcuna minaccia per Israele da Gaza.

READ  La guerra in Ucraina: un giornalista del quotidiano La Repubblica viene ucciso in un agguato