Dicembre 6, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

L’Iran non rimarrà “indifferente” se Mosca utilizzerà i suoi droni in Ucraina

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato lunedì che la Russia ha ordinato “circa 2.000 martiri iraniani” con droni suicidi per sostenere la sua invasione dell’Ucraina.

“Nella guerra in Ucraina… siamo contrari all’armamento di Russia e Ucraina”, ha affermato Amir Abdollahian in dichiarazioni video pubblicate dai media locali.

“Non abbiamo fornito alla Russia armi o droni da utilizzare nella guerra contro l’Ucraina”, ha aggiunto, ripetendo una precedente smentita, riconoscendo la cooperazione di difesa tra Teheran e Mosca.

Il ministro iraniano ha ribadito la volontà del suo Paese di avere colloqui diretti con l’Ucraina su questo tema, sottolineando di aver inviato un messaggio in tal senso al capo diplomatico dell’Unione europea Josep Borrell.

“Ho detto al signor Borrell che se si scopre che la Russia ha usato droni iraniani contro l’Ucraina, non saremo certamente indifferenti a questo problema”, ha detto.

Nelle ultime settimane, l’Ucraina e i suoi alleati occidentali hanno accusato Mosca di utilizzare droni di fabbricazione iraniana negli attacchi all’Ucraina.

L’Iran ha respinto le accuse, mentre il Cremlino ha sostenuto che gli occidentali stanno cercando di “fare pressione” su Teheran.

La scorsa settimana, l’Unione Europea e il Regno Unito hanno annunciato nuove sanzioni contro l’Iran, prendendo di mira tre generali e una compagnia di armi “responsabile della fornitura alla Russia di droni suicidi” per bombardare l’Ucraina.

Lunedì, il portavoce per gli affari esteri di Teheran, Nasser Kenani, ha respinto le accuse statunitensi sugli schieramenti militari iraniani in Crimea, una penisola ucraina annessa da Mosca, per aiutare i russi a far funzionare i droni lanciati contro le infrastrutture energetiche e le città del paese.Ucraina.

READ  Les Russes quittent soudainement Cernobyl: des soldats auraient été irradiés

“Condanniamo fermamente queste accuse, che mirano a distrarre l’opinione pubblica dal ruolo distruttivo (degli Stati Uniti) nella guerra in Ucraina (…) attraverso l’esportazione su larga scala di armi e attrezzature” a Kiev, ha affermato.

A settembre, Kiev ha deciso di ridurre significativamente le relazioni diplomatiche con Teheran per presunte spedizioni di armi a Mosca.