Dicembre 1, 2021

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Vallonia e Bruxelles diventano rosso scuro a causa della loro alta incidenza

Vallonia e Bruxelles, già rosse, hanno cambiato colore in “rosso scuro” sulla mappa pubblicata giovedì 28 ottobre Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC). Codice colore che indica un tasso molto alto, più di 500 casi ogni 100.000 abitanti negli ultimi 14 giorni. Da parte sua, le Fiandre rimangono in rosso, ma dovrebbero anche entrare nella categoria delle regioni più colpite dall’aggiornamento di giovedì prossimo.

Il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie pubblica ogni giovedì una mappa europea basata sul numero di infezioni e sulla percentuale di test positivi negli ultimi 14 giorni. Offre quattro colori: verde, arancione, rosso e rosso scuro.

La zona rossa adotta due casi: quando l’incidenza, che indica il numero di nuovi casi ogni 100.000 abitanti nell’arco di 14 giorni, oscilla tra 75 e 200, con un tasso di positività superiore al 4% oppure quando l’incidenza è compresa tra 200 e 500 indipendentemente dal il tasso di positività

Diventa rosso scuro quando il tasso di infezione supera i 500.

L’arancione si applica quando l’incidenza è inferiore a 50 con un tasso di positività superiore al 4%, quando l’incidenza è compresa tra 50 e 75 e il tasso di positività è superiore all’1% o quando l’incidenza è compresa tra 75 e 200 ma il tasso di positività è inferiore del 4%.

La divisione sembra apparire nell’aggiornamento della mappa tra i paesi dell’Europa sudoccidentale e i paesi dell’Est e del Nord:

  • Il Francia Il Portogallo è tutto arancione, mentreSpagna L’Italia ha molte regioni segnate in verde
  • Paesi dell’Est per lo più in rosso, anche in rosso scuro per Lettonia, Slovenia, Croazia, Romania, Bulgaria
  • Il Grecia Passa dall’arancione (per Attica e Creta) al rosso scuro (Tessaglia), compreso il rosso
READ  Le virtù del passato per la società del futuro, di Roland Hawke