Febbraio 23, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La Svizzera cancella la programmazione dei film in cui Gérard Depardieu è protagonista

La Svizzera cancella la programmazione dei film in cui Gérard Depardieu è protagonista

“Dopo la recente rivelazione di Gérard Depardieu, la RTS ha evitato di proiettare film in cui lui interpreta uno dei ruoli principali. Di conseguenza, uno o due film sono stati rinviati durante le festività natalizie”, ha detto Marco all'AFP Ferrara, confermando le informazioni ricevute dal settimanale svizzero Rivista Mattutino. Dimanche.

“Quando riteniamo che la maggior parte del pubblico possa sentirsi offesa da un atto o un personaggio precedentemente accettato, a volte lo escludiamo dalla nostra programmazione”, ha spiegato.

Caso Depardieu: le televisioni boicotteranno i film dell'attore?

Gérard Depardieu, il mostro sacro del cinema francese, è in subbuglio da quando, all'inizio di dicembre, è stato trasmesso sul canale pubblico France 2 il servizio “Complément d'Enquête”, in cui lo vediamo lanciare insulti misogini e fare commenti sessisti. La natura non risparmia una bambina.

Il rapporto è tornato anche sull'accusa di stupro nel 2020, a seguito di una denuncia presentata da un'attrice ventenne, Charlotte Arnold. Lui confuta queste accuse.

Depardieu (75 anni) è anche il bersaglio di una denuncia per violenza sessuale presentata dall'attrice francese Hélène Darras per gli episodi precedentemente descritti, così come di un'altra denuncia in Spagna da parte della giornalista Ruth Baza, che lo accusava di stupro nel 1995.

La decisione di sospendere la messa in onda dei film in cui l'attore francese interpreta uno dei ruoli principali sul canale RTS è “un'opzione pratica, che riconsidereremo a seconda dell'evolversi della situazione, senza un calendario prestabilito e nel rispetto con le decisioni”. “Processo giusto”, ha detto Ferrara.