Maggio 22, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La “signora della pipì” licenziata dopo aver accettato la mancia di 1 euro ha risposto: “Per sei anni ho ripulito la cacca… Un euro, due euro, mi licenzi?”

Questo caso fece scalpore in Francia per diversi giorni. Sarah, una donna di 53 anni addetta alla pulizia dei bagni della stazione di Montparnasse, è stata licenziata dalla società olandese 2theloo, subappaltatrice della SNCF, dopo essere stata filmata mentre accettava un euro di mancia da un cliente, invece di restituirlo alla sua azienda. . Ha deciso di deferire la questione al tribunale del lavoro.

Contattata dai colleghi di BFM TV, l’ormai ex dipendente ha deciso di testimoniare, dopo essersi vista fermare l’attività per un solo euro, mentre il suo stipendio era molto basso. “Pulire le feci per sei anni… Un euro, due euro, mi licenziate? E ti prenderai sei anni della mia vita. Penso che questo non sia normale, il dipendente reagisce a BFMTV.

Secondo la compagnia olandese, Sarah è costretta ad andarsene per colpa grave. Secondo loro, accettare una mancia è un caso di “furto”. Una decisione che fa arrabbiare il lavoratore. “Sono rimasto scioccato, ho anche chiesto perdono! Ebbene, no, mi hanno buttato via e non gli importava nemmeno dei documenti di disoccupazione, non me li hanno mandati. L’ho preso perché non andavamo a scuola E oggi mi hanno cacciato per 1 Euro, 2 Euro Questo è ingiusto!

Oltre alla decisione, 2theloo è stato criticato per l’uso estensivo delle sue telecamere di sorveglianza. Secondo molti sindacati, tutte le procedure e le azioni vengono esaminate attentamente, il che potrebbe essere considerato una pratica illegale. Resta ora da vedere cosa deciderà la giustizia al riguardo.