Settembre 24, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La polizia richiama i testimoni


Un’infermiera dell’Hérault, Fanny Birnbaum, 31 anni, ricercata dalla gendarmeria. Dal 4 marzo è scomparsa con sua figlia di 5 anni, Mayeva. Secondo il nuovo appello dei testimoni, pubblicato venerdì dalla gendarmeria, “sarebbero rimasti ad Ardesh, Var e Arij”. Da quella data la ragazza non è più stata nella scuola che frequentava a Lunellois. Da allora l’infermiera ha dato più notizie ai suoi parenti, e non al padre del bambino”, si legge nell’appello, che aggiunge che nei confronti della madre è stato emesso un mandato di cattura.

Secondo Midi Libre, l’infermiera ha anche aperto una pagina Facebook, ha battezzato il bambino parlando e ha unito la comunità dei netizen dietro di lei. Ha messo in dubbio l’affidamento di sua figlia da parte del padre, un uomo da cui si è separata dal 2017. Tuttavia, il caso è stato archiviato “per mancanza di prove”. Fanny ha denunciato le violenze sessuali subite dalla figlia e ha denunciato Wanted Pedo. Qualsiasi associazione aveva finalmente preso le distanze da Fanny.

In ogni caso, l’infermiera ha lasciato la sua casa per eludere una nuova decisione del tribunale: il 5 marzo Maeva avrebbe dovuto ricevere assistenza sociale per i bambini, più specificamente nell’ambito del servizio di supporto personale a casa del padre fino al 30 settembre 2021. Il suo la madre doveva seguire la visita di mediazione due volte al mese.

READ  Guerre en Ucraina: de nouvelles images satellites dévoilées, une longue file de voitures évacue Marioupol (foto)