Aprile 24, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La moschea Al-Farouq è stata distrutta in nuovi raid su Rafah

La moschea Al-Farouq è stata distrutta in nuovi raid su Rafah

Secondo Hamas, nuovi attacchi aerei lanciati su Rafah nella notte tra mercoledì 21 e giovedì 22 febbraio hanno ucciso 97 persone. AUn giornalista dell'Agence France-Presse ha sottolineato che gli attentati hanno distrutto soprattutto la moschea Al-Farouq, di cui è rimasto solo un minareto in mezzo alle macerie. E proprio in questa cittadina densamente popolata, situata nel sud della Striscia di Gaza, si trova quel luogo L'esercito israeliano si prepara ad un attacco di terra. Segui la nostra diretta.

Prossimi colloqui per calmare la situazione a Gaza. Nel tentativo di sbloccare la situazione nelle discussioni sulla tregua, Brett McGurk, consigliere per il Medio Oriente del presidente americano Joe Biden, dovrebbe arrivare in Israele giovedì, dopo una sosta al Cairo dove il capo dell'ufficio politico di Hamas, Ismail Haniyeh, si è arreso questa settimana. .

Un raid israeliano mortale nella sede di Medici Senza Frontiere a Gaza. Lo ha denunciato mercoledì la ONG Medici Senza Frontiere “Il più fermamente possibile” Sciopero israeliano Una delle case dei cittadini, a sud della Striscia di Gaza. Morti due familiari di un dipendente.

Presentata in Francia una denuncia per crimini contro l'umanità contro l'UNRWA. L'associazione König dell'Alleanza generale franco-israeliana ha presentato questa denuncia al tribunale giudiziario di Parigi. indicare “Contraddizione” Verso Hamas, di cui è accusata l'UNRWA “Molti anni fa”.

La situazione a Gaza è “disumana”, condanna il direttore dell'Organizzazione mondiale della sanità. “In che mondo viviamo se le persone non possono procurarsi cibo e acqua, o quando le persone che non possono camminare non possono ricevere cure?” Lo ha annunciato Tedros Adhanom Ghebreyesus nel corso di una conferenza stampa a Ginevra (Svizzera).

READ  Secondo il calendario gregoriano: 18 dicembre 1582, un giorno che non esiste