Luglio 14, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La minaccia di una guerra su più fronti contro Israele, che colpirebbe duramente Gaza

La minaccia di una guerra su più fronti contro Israele, che colpirebbe duramente Gaza

Questo attacco proverrà da due fonti comuni. Nel quarto giorno della guerra condotta da Hamas, che controlla il potere a Gaza, le Brigate Izz al-Din al-Qassam, l’ala militare del movimento islamico palestinese, hanno annunciato di aver lanciato razzi su Haifa, la grande città costiera del nord di Israele. Mentre l’esercito israeliano continuava a bombardare la Striscia di Gaza con missili e missili, il movimento sciita libanese Hezbollah aveva annunciato all’inizio della giornata di aver lanciato missili contro Israele, alimentando i timori israeliani sulla possibilità che emergesse una guerra su più fronti. È difficile, come si conclude in questo numero, dire se si tratti di attacchi limitati da parte del Libano o se anche Hezbollah si stia preparando a lanciare un attacco maggiore.

Hezbollah aprirà un secondo fronte contro Israele dal Libano? “Potrebbe essere necessario intervenire per aprire il fronte di Gaza”.

Bombardamenti continui e intensi su Gaza

Da parte israeliana, mercoledì ha portato principalmente ad un’intensificazione dei raid su Gaza. I bombardamenti israeliani di martedì sera hanno ucciso almeno 30 persone e danneggiato decine di edifici (450 obiettivi secondo l’esercito), nonché fabbriche, moschee, negozi e più di 1.000 case, secondo gli Stati Uniti. Nazioni.

Al mattino, le donne con i bambini in braccio sono fuggite tra le macerie degli edifici nelle strade distrutte di Gaza. Ha aggiunto: “Era come la fine del mondo o un terremoto. Questo veniva dall’America o da Israele. Perché hanno fatto questo a persone innocenti?” [Les Israéliens] È venuto per distruggere, come se queste persone non meritassero di vivere. È come se non fossero umani.”Un residente del quartiere Karama di Gaza, in mezzo alle macerie, ha detto che ha preferito non rivelare il suo nome. Aerei da guerra hanno anche bombardato un’università islamica legata ad Hamas. Secondo le autorità locali, quattro soccorritori della Mezzaluna Rossa palestinese sono rimasti uccisi nei raid.

READ  Guerra in Ucraina: la Russia e il Cremlino attaccano la Svizzera

L’invio di forze israeliane a Gaza è un incubo che colpirebbe gravemente i civili

– 263mila persone sono state sfollate a causa della guerra

Il giorno precedente Israele aveva anche annunciato l’assedio della Striscia di Gaza e il taglio delle forniture di acqua, elettricità e cibo alla Striscia, che ha una superficie di 365 chilometri quadrati e ospita più di due milioni di persone. Le Nazioni Unite hanno affermato che l’assedio di Gaza, dove la guerra ha già costretto allo sfollamento più di 263.000 persone, è stato duro. “Vietato” Secondo il diritto internazionale umanitario. Ma il primo ministro Benjamin Netanyahu, descrivendo il massiccio attacco compiuto da Hamas all’alba di sabato, ha detto: “Una brutalità senza precedenti dall’Olocausto”.Ha promesso che il suo Paese lo avrebbe fatto “Vincere con grande potenza”.

Come conseguenza diretta di questo stato d’assedio, l’unica centrale elettrica della regione fu costretta a smettere di funzionare a causa della carenza di carburante, mentre gli ospedali, privi di attrezzature, furono sopraffatti dall’afflusso di feriti. I bilanci continuano ad aumentare da entrambe le parti. Mercoledì sera da parte israeliana sono state uccise 1.200 persone e più di 2.800 ferite. Secondo il Ministero della Sanità di Gaza, da parte palestinese sono stati segnalati 1.055 morti e 5.100 feriti, senza contare i corpi di 1.500 membri di Hamas ritrovati dalle autorità israeliane dopo l’attacco di sabato.

Governo d’emergenza con l’opposizione

Dopo essere stato pesantemente criticato per le politiche del suo governo, per la mancanza di risposta e per l’incapacità di anticipare un attacco di questa portata contro Israele, Benjamin Netanyahu è riuscito finalmente a formare un governo di emergenza per la durata della guerra con l’opposizione, compreso il presidente. Il presidente del Partito di Unità Nazionale Benny Gantz. Il suddetto governo di guerra sarà composto dai due uomini e dal ministro della Difesa Yoav Galant. Cinque membri del partito di Gantz saranno nominati ministri senza portafoglio, mentre un posto nel gabinetto di sicurezza sarà riservato all’altro leader dell’opposizione, Yair Lapid, ex primo ministro e capo del partito centrista Yesh Atid.

READ  Convalidato il progetto eolico Katabata: "Energia rinnovabile illimitata" disponibile in Groenlandia

Attacchi di Hamas contro Israele: come si può attaccare Gaza rispettando il diritto internazionale?

Questa forma di unione nazionale colpisce anche la popolazione. In totale, più di 300.000 soldati e riservisti furono mobilitati in tutto il paese. Nella zona di confine di Gaza sono stati schierati decine di carri armati e veicoli militari, con la possibilità di lanciare un attacco via terra su Gaza una volta terminate le intense fasi di bombardamento.