Giugno 14, 2024

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La guerra in Ucraina: Zelenskyj sottolinea la responsabilità dell’Occidente nel rallentare il contrattacco

La guerra in Ucraina: Zelenskyj sottolinea la responsabilità dell’Occidente nel rallentare il contrattacco

Il presidente ucraino ha dichiarato in una conferenza a Kiev: “Se noi non siamo in cielo e la Russia lo è, ci fermeranno dal cielo. Stanno fermando il nostro contrattacco”. Ha denunciato “i processi che sono diventati più complessi e più lenti, quando si tratta di sanzioni o di fornitura di armi” da parte dell’Occidente. Ha aggiunto: “La guerra sta rallentando e noi siamo consapevoli di questo fatto”.

“Tuttavia i nostri partner hanno detto ‘Qual è il piano per la controffensiva?’, la nostra risposta è che abbiamo sanzioni più rapide e probabili contro i nuovi pacchetti di sanzioni”, ha detto.

L’Ucraina si lamenta regolarmente della lentezza delle misure di ritorsione volte a rallentare lo sforzo bellico russo.

Zelenskyj ha sottolineato ancora una volta che se l’Occidente consegna più rapidamente munizioni a lungo raggio, che consentono di bombardare le difese, le retrovie e la logistica russa, anche l’esercito ucraino avanzerà più rapidamente.

“Una certa arma ha un effetto specifico. Più è potente e a lungo raggio, più veloce sarà il contrattacco”, ha sottolineato.

Gli occidentali fornivano munizioni di questo tipo solo in piccole quantità, per paura che Kiev le usasse, nonostante le sue promesse, per bombardare il territorio russo, cosa che avrebbe potuto portare ad un’escalation della guerra.

Allo stesso modo, l’Ucraina si lamenta da mesi della lentezza dei negoziati sulla consegna dei caccia F-16, mentre il paese dispone solo di una piccola e vecchia flotta di aerei sviluppata durante l’era sovietica.

Dopo mesi di procrastinazione, decine di questi aerei americani verranno consegnati dai paesi europei, ma il loro arrivo sul campo di battaglia richiederà mesi, tenendo conto in particolare dei tempi di addestramento degli equipaggi.

READ  L'esercito israeliano ha bombardato la città di Rafah via aria e via terra

La controffensiva ucraina iniziata a giugno nell’est e nel sud fatica ad avanzare a causa della superiorità aerea russa, ma anche di una complessa rete di linee di difesa, soprattutto nel sud, fatta di trincee, mine da campo e trappole anticarro . Trappole.

Tuttavia, l’Ucraina spera di poter insinuarsi nella regione di Robotny, nel sud, dopo aver conquistato questo villaggio strategico. Mosca non ha ancora riconosciuto il ritiro da questa regione e parla di combattimenti quotidiani in questo settore.