Dicembre 10, 2022

Laredazione.eu

Trova tutti gli ultimi articoli e guarda programmi TV, servizi e podcast relativi all'Italia

La guerra in Ucraina: una mappa per comprendere i progressi dell’esercito di Zelensky

Nei giorni scorsi le forze di Kiev hanno fatto una seconda grande spinta, nella regione di Kharkiv (nordest) ma anche nel sud, vicino a Kherson, città controllata dai russi.

Tempo di lettura: 2 minuti

IlIl presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha dichiarato venerdì che l’esercito ucraino ha riconquistato quasi 2.500 chilometri quadrati di territorio controllato dalle forze russe durante la sua ultima controffensiva iniziata alla fine di settembre.

“Solo questa settimana, i nostri soldati hanno liberato 776 chilometri quadrati di terra nell’est del nostro paese e 29 località, di cui sei nella regione di Lugansk. In totale, 2434 chilometri quadrati della nostra terra e 96 località sono state liberate dall’inizio di questo operazione offensiva.

Nei giorni scorsi le forze di Kiev hanno fatto una seconda grande spinta, nella regione di Kharkiv (nordest) ma anche nel sud, vicino a Kherson, città controllata dai russi.

A metà settembre, il presidente ucraino ha indicato che il suo esercito aveva catturato quasi 6.000 chilometri quadrati nel primo contrattacco lanciato all’inizio di settembre. All’inizio di settembre, l’esercito ucraino ha annunciato un contrattacco nel sud, e poi nella regione di Kharkiv al confine con la Russia a nord-est, costringendo i soldati di Mosca a ritirarsi in altre posizioni.

Le forze russe hanno annunciato venerdì i primi guadagni nell’Ucraina orientale dopo una serie di amare battute d’arresto su più fronti, ma Kiev sembra prendere l’iniziativa, invitando i soldati russi a scegliere la resa. Ecco un aggiornamento sulla situazione a partire da giovedì 6 settembre alle 20:00.

AFP_32KW3RJ-1.retina.jpg

READ  La Commissione Europea difende l'uso dei jet privati ​​da von der Leyen